Dopo lo stop forzato del 2020, torna la Genova Design Week: la seconda edizione è in programma nel centro storico dal 17 al 21 giugno.

La città che foglia e fiora sarà il tema della manifestazione organizzata dal Dide, Distretto del Design di Genova, con il sostegno del Comune, Camera di Commercio e Confcommercio di Genova, Regione Liguria e municipio I Centro Est, insieme al Mibact, all’Ordine degli Architetti di Genova, alla Fondazione dell’Ordine degli Architetti di Genova, all’Associazione per il Disegno industriale e all’Associazione italiana architettura del paesaggio.

Previsti un maggior coinvolgimento delle attività presenti sul territorio, più spazi espositivi e designer. L’obiettivo è quello di rigenerare una porzione di territorio, diffondere e valorizzare il design, mettendo insieme diverse realtà: creatività, cultura e industria.

La presentazione della Genova Design Week 2021: da sinistra, Paolo Odone (Confcommercio Genova), Elisabetta Rossetti (Dide), Paola Bordilli (Comune di Genova), Maurizio Caviglia (Camera di commercio di Genova)

I numeri

Ispirato al verde urbano, il percorso espositivo sarà arricchito da 24 alberi e più di 300 piante donate per l’occasione dal Comune di Genova: rimarranno nel centro storico anche oltre il periodo della Genova Design Week. Grazie al supporto della clinica Montallegro, sono state acquistate anche altre 140 piante fiorite, che verranno installate alle inferriate dei palazzi lungo il percorso. «Tutto ciò ha permesso di coinvolgere anche i residenti nel nostro esperimento di installazione di verde nel centro storico − spiega Elisabetta Rossetti, presidente del Dide − Tutti, residenti e commercianti, hanno risposto con grande entusiasmo. Installare il verde nel centro storico credo sia un progetto che, con il coinvolgimento di tutti, possa avere successo».

Un’edizione, quella di quest’anno, ancora più ampia, con l’aggiunta di una parte della città vecchia, Santa Maria di Castello. Gli spazi saranno 54 (3 in più rispetto al 2019). Crescono anche gli espositori: 79 contro i 60 di due anni fa. 47 le esposizioni delle aziende, 32 quelle dei designer. «L’altro nostro obiettivo è aprire la design week alla città − aggiunge Rossetti − Il nostro evento non è solo del distretto, ma di tutta Genova. E vuole dimostrare che, in un momento difficile come questo, la nostra città può essere un esempio: collaborando insieme, unendo le forze, si possono ottenere risultati molto positivi. L’anno scorso hanno partecipato oltre 10 mila visitatori e nove attività hanno aperto nel distretto. Credo che questa sia stata la nostra vittoria più grande».

Il calendario di eventi

Sono 115 gli eventi in calendario: 25 talk, 15 concerti, 56 eventi espositivi, 19 visite guidate. E ancora, un assaggio di Euroflora sarà presente sia nell’atrio di Palazzo Gio’ Battista Saluzzo, in via Chiabrera 7, sia con l’incontro “Micropaesaggi, intervalli verdi in un contesto urbano. I giovani progettisti a Euroflora 2022”, in programma giovedì 17 alle 12, nell’atrio di Palazzo Marc’Antonio Sauli, in via San Bernardo 19.

Clicca qui per scaricare il calendario degli eventi

«Non eravamo nemmeno sicuri di riuscire a presentare tutto questo calendario, ci eravamo promessi di fare qualcosa, in qualche modo − è il commento di Paola Bordilli, assessore comunale al Centro storico, Commercio e Artigianato − Per noi, quella con il Dide, è un’importante collaborazione, anche nella direzione che, come Comune, ci prefiggiamo per il centro storico: quella cioè di valorizzare l’area, stimolare nuove aperture commerciali e imprenditoriali e recuperare spazi».

La cartina del Distretto

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.