Parte il 3 giugno a Genova il progetto Neet (Nuove energie emergono dai territori), un bando emesso da Anci e finanziato dal dipartimento per le Politiche giovanili e servizio civile universale, per l’individuazione di 15 giovani tra i 18 e i 29 anni.

L’obiettivo è di avviare un cantiere di sperimentazioni e un processo che accompagni i giovani a realizzare un progetto di fattibilità per “rendere le città e gli insediamenti umani inclusivi, sicuri, duraturi e sostenibili, per la progettazione di città che siano centri per nuove idee, per la cultura, la scienza, la produttività, lo sviluppo sociale e molto altro”.

Un modello che verrà anche messo a disposizione del Comune di Livorno, utilizzando le competenze già maturate a Genova tra il 2018 e il 2019 con la prima edizione dell’iniziativa sperimentale.

I partecipanti dovranno progettare un’iniziativa e trasformarla in realtà, attraverso il budget di progetto che potrà arrivare fino a 15 mila euro. Coloro che porteranno a termine il progetto riceveranno un contributo di 1.000 euro.

Il progetto Neet a Genova, del quale è capofila il Comune, ha come partner: Città Metropolitana, Alfa – Agenzia Regionale per il lavoro, la formazione e l’accreditamento, Disfor (Università degli Studi di Genova), Forum del Terzo Settore di Genova, associazione Amistà, Job Centre srl.

«Un progetto che coniuga la necessità di motivare e supportare i giovani, con l’esigenza di elaborare tematiche di rilevanza sociale. Questioni che catturano l’interesse dei ragazzi, i quali hanno avuto la possibilità di elaborare un’iniziativa e di portarla a termine con la fiducia delle istituzioni» spiega l’assessore alle Politiche giovanili del Comune di Genova Barbara Grosso.

Il bando verrà pubblicato giovedì 3 giugno e sarà disponibile a questo link.
Domande da consegnare entro le 18 del 23 giugno.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.