Primo giorno in classe per i 22 giovani laureati in discipline “Stem” (Science, Technology, Engineering and Mathematics) che partecipano al progetto egeneration, il percorso formativo ideato da Esaote che ha l’obiettivo di creare una nuova generazione di specialisti nel settore dell’alta tecnologia dedicata ai sistemi diagnostici e all’information technology per la sanità.

La classe inizia oggi il suo percorso al Great Campus di Erzelli a Genova, dove Esaote ha la sua sede. Sono 8 ragazzi, 14 ragazze – provenienti dagli atenei di Genova, Firenze, Pisa, Torino, dal Politecnico di Milano e da quello di Torino – laureati in ingegneria Biomedica, Biotecnologie, Bio Ingegneria, Scienze dei materiali, Neuro Ingegneria, Fisica, Fisica nucleare, Fisica medica, Informatica, Matematica.

La prima giornata prevede il benvenuto dei vertici di Esaote, dell’Università di Genova e di Synergie, la visita dei laboratori di Ricerca & Sviluppo Ultrasuoni di Esaote, di Medical IT Ebit e del sito produttivo e laboratori di MRI (Risonanza Magnetica) di Multedo.

Dopo le 5 settimane di formazione, tutte in presenza grazie alla possibilità di rispettare le misure di sicurezza per Covid 19, coloro che saranno risultati meritevoli verranno assunti per un percorso specialistico retribuito della durata di 6 mesi, al termine del quale saranno destinati con contratto a tempo indeterminato nelle sedi di Esaote di Genova e di Firenze

Realizzato con l’Università di Genova e Synergie e in collaborazione con gli Atenei toscani, il progetto è una vera e propria Academy finalizzata all’inserimento di giovani laureati in discipline Stem nei dipartimenti di ricerca e sviluppo, progettazione, marketing del Gruppo Esaote a Genova e Firenze, attraverso un programma strutturato e completo di approfondimento teorico e pratico.

 

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.