Borse europee poco mosse in attesa che si chiuda la riunione di due giorni del Fomc, il comitato di politica monetaria della Federal Reserve che stasera potrebbe fornire indicazioni su eventuali ritocchi dei tassi già nel 2023 e sulla vendita dei bond. Londra segna +0,17%, Madrid -0,31%, Parigi +0,2%, Francoforte -0,12%. Milano ha terminato le contrattazioni con Ftse Mib +0,12%, Ftse Italia All Share +0,13%, Ftse Aim Italia – 0,07%.

Poco variato lo spread Btp/Bund, attestato su 98 punti (variazione +0,91% rendimento Btp 10 anni +0,73% rendimento Bund 10 anni -0,25%)

A Piazza Affari le banche hanno chiuso in fondo al Ftse Mib: Unicredit -2,03%, Banco Bpm -1,82%, Intesa Sanpaolo -1,47% e Bper -1,39% mentre in testa si è collocato il risparmio gestito, con Banca Generali +2,41%, Fineco +2,28% e Banca Meediolanum +1,68%.

Sul mercato dei cambi, l’euro passa di mano a 1,2117 dollari (1,2118 e 1,2127 ieri in chiusura) e 133,218 yen (133,29 e 133,50), mentre il rapporto dollaro/yen è a 109,938 (109,98 e 110,00).

In rialzo il prezzo del petrolio dopo i dati sulle scorte settimanali negli Stati Uniti, diminuite più del previsto. Il contratto consegna agosto sul Brent del Mare del Nord sale dello 0,97% a 74,71 dollari al barile e quelli scadenza luglio sul Wti guadagnano lo 0,76% a 72,67 dollari al barile.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.