Apertura piatta per la Borsa di Milano. Il primo indice Ftse Mib (-0,03%) si attesta a 25.350 punti. Poco mosse anche le altre principali piazze europee, in attesa di ulteriori indicazioni sulle prospettive di ripresa economica e ancora condizionate dall’avanzamento dei contagi della variante delta: Parigi -0,08%, Francoforte +0,06%, Londra -0,05%.

Sul fronte asiatico, chiude piatta anche Tokyo (-0,07%).

A Piazza Affari brillante Unipol, oltre il +4%, dopo che alcune cooperative già nel capitale del gruppo hanno dato il via all’acquisto di un ulteriore 3,35% del capitale attraverso il veicolo Koru a un prezzo massimo di acquisto superiore del 6,6% alla chiusura di ieri. Bene anche Generali (+1%) e Poste Italiane (+1%). In lieve calo Enel (-0,83%), Atlantia (-0,82%), Cnh Industrial (-0,75%). Dopo il lancio dell’aumento, Safilo non fa prezzo: il titolo segna un teorico -13%.

Alla viglia della riunione dell’Opec+, che dovrebbe dare il via libera a un aumento della produzione, il petrolio apre in rialzo: il Wti è quotato 73,43 dollari (+0,62%) e il Brent 75,11 dollari (+0,47%).

I cambi: euro poco mosso questa mattina sui mercati valutari. La divisa europea vale 1,1902 dollari e 131,49 yen.

Le quotazioni dell’oro arretrano leggermente questa mattina: il metallo prezioso spot scende dello 0,20% a quota 1.757,29 dollari l’oncia.

Lo spread tra Btp e Bund tedesco apre in lieve rialzo a 106 punti base. Il rendimento del decennale italiano è stabile allo 0,88%.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.