La stagione balneare 2021 è ormai in pieno svolgimento e Arpal prosegue il monitoraggio almeno mensile dei 381 punti della costa ligure, controllati attraverso periodici campionamenti.

Gli aggiornamenti, sempre pubblicati in tempo reale nella sezione dedicata alle acque marino costiere-balneazione del sito Arpal, saranno settimanalmente rilanciati anche nelle notizie del sito e sui social d’Agenzia (Facebook e Instagram).

Al 31 maggio 369 punti di monitoraggio risultano conformi.

Questa la mappa attuale per quel che riguarda non conformità e altri divieti di balneazione divisi per provincia:

·         Imperia – Conformi 77; divieto cautelativo di balneazione 7: Depuratore e Foce Torrente Borghetto a Bordighera; Bussola, Corso Trento e Trieste, Foce Rio San Bernardo, Lungomare Nazioni e San Martino a Sanremo. Non conformi 2: Spiaggia Parco Urbano a Imperia e Rio Crosio a Ospedaletti.
·         Savona – Conformi 100; non conforme 1: Zona Civico 105 a Ceriale.
·         Genova – Conformi 110; non conforme 1: Spiaggia Ghiaia a Santa Margherita Ligure.
·         La Spezia – Conformi 82; divieto cautelativo di balneazione 1: Scalo Corniglia a Vernazza.

Con giugno scatta anche il monitoraggio dell’Ostreopsis ovata, la microalga potenzialmente tossica osservata speciale, insieme ad altri micro-organismi dalle analoghe caratteristiche, lungo tutte le coste d’ Italia. Il litorale ligure, per questo tipo di monitoraggio, è stato suddiviso in sedici aree costiere omogenee, e ogni due settimane fino a settembre, vengono effettuati campionamenti nei punti più favorevoli alla fioritura di quest’alga unicellulare, quei tratti di mare cioè  con acqua poco profonda, basso ricambio idrico, fondo roccioso-ciottoloso e presenza di macroalghe.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.