È aperto, dalla scorsa settimana, l’accesso al bando da 250 mila euro con cui Società Per Cornigliano erogherà contributi a fondo perduto per la riqualificazione degli spazi esterni degli esercizi di commercio al dettaglio, di somministrazione di alimenti e bevande e di servizi alla persona (parrucchieri ed estetisti) prospicienti via Cornigliano.

In parallelo e a completamento dei lavori di riqualificazione di via Cornigliano (pavimentazione, illuminazione, arredo urbano, sistemazioni a verde), Società Per Cornigliano, d’intesa con i competenti assessori di Regione Liguria e Comune di Genova, Andrea Benveduti e Paola Bordilli, ha ritenuto importante elaborare anche un programma di valorizzazione degli esercizi commerciali della via.

«Dalla percezione della vivibilità del nostro tessuto urbano passa inevitabilmente lo sviluppo imprenditoriale delle nostre città − spiega l’assessore Benveduti − È importante che le istituzioni riconoscano alle attività commerciali, e in particolare ai negozi di vicinato, un ruolo di rilievo nella riqualifica e nel presidio sociale del territorio. Cornigliano è un quartiere che, dopo decenni di degrado causato in primis dalla forte vicinanza delle attività industriali, merita un cambio di passo. Stiamo valutando di introdurre agevolazioni finanziarie, che possano attrarre imprenditori ad alzare le troppe saracinesche oggi abbassate lungo la via».

«Il progetto di rigenerazione di via Cornigliano ha uno dei suoi punti di forza nella riqualificazione degli spazi esterni dei negozi di vicinato presenti – commenta Bordilli – dal confronto con il Civ di zona supportato dalle associazioni di categoria di riferimento sono state individuate misure efficaci per supportare la valorizzazione delle attività commerciali, con un impatto positivo sul decoro di una delle arterie principali del ponente genovese per una rinascita dell’intero quartiere».

Lo scopo è quello di rivitalizzare il tessuto commerciale di prossimità mediante un miglioramento dell’aspetto estetico di vetrine, insegne, tende e arredi, consapevoli che l’attrattività dei negozi favorisce il commercio.

Lo schema adottato è analogo a quello già sperimentato con successo a Cornigliano per le facciate degli edifici, vale a dire erogare un contributo a fondo perduto per quegli interventi su elementi prospicienti gli spazi pubblici che ne migliorino la percezione.

Il contributo concedibile è previsto nella misura del 70% delle spese ammissibili documentate (sostenute a partire dal 1 gennaio 2021), con un limite massimo di 4 mila euro.

La concessione del contributo sarà condizionata a che l’intervento si attenga al quanto previsto dalle linee guida, allegate al bando, che sono state elaborate e condivise con Regione Liguria, Comune di Genova e Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio per la città metropolitana di Genova e La Spezia

Le domande verranno soddisfatte fino a esaurimento delle risorse, secondo l’ordine cronologico di arrivo.

La scadenza del bando è il 14 agosto 2021.

Questa settimana verrà data ancora ampia pubblicità all’iniziativa, mediante distribuzione di avvisi agli esercizi commerciali della via Cornigliano in modo da informare tutti i potenziali interessati al bando.

Il bando e i relativi allegati sono scaricabili dal sito internet della Società Per Cornigliano, sezione Attività – Gare e Avvisi.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.