Pedaggi gratuiti per i cittadini della Liguria e per i turisti. A chiederlo è la Uiltucs Liguria ad Autostrade.

«Il nostro sindacato lancia un grido di allarme sul destino dei 50 mila lavoratori del settore turismo che dovrebbero operare sul territorio», afferma Roberto Fallara, coordinatore regionale turismo Uiltucs Liguria.

Il problema delle infrastrutture liguri e del traffico sulle relative autostrade rischia di dare un colpo pesante alla nostra economia regionale. Secondo il sindacato, oltre al danno economico per altri settori, i turisti potrebbero rinunciare alle loro vacanze in Liguria dando il colpo di grazia al turismo.

«Non c’è patto sul lavoro che incentivi economicamente l’occupazione o campagne pubblicitarie di promozione del nostro territorio che possano permettere di tamponare le ripercussioni negative − spiega Fallara − Pur condividendo l’esigenza di procedere a tutte le manutenzioni necessarie alla rete autostradale per assicurare la sicurezza a chi viaggia, il sommarsi dei lavori insieme al cronico problema della difficoltà di spostamenti sulla nostra rete autostradale rischia di disincentivare fortemente l’arrivo dei turisti nelle nostre località».

Per la Uiltucs, “o si riesce in breve tempo a fornire un’immagine diversa o il disagio negli spostamenti sulle autostrade liguri deve essere compensato con la gratuità dei pedaggi per i cittadini e per i turisti”.

“La Liguria – conclude la nota sindacale – ha bisogno che la Regione Liguria continui a mettere in atto tutte le iniziative necessarie con coinvolgimento anche del governo affinché non vengano messi in discussione migliaia di posti di lavoro del settore turistico e la esistenza di molte imprese del comparto”.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.