Il Comune di Sarzana ha dato il via ai lavori di ripascimento stagionale con sabbia proveniente dalla vagliatura del materiale raccolto nel 2018 sulle spiagge libere davanti alle colonie estive presso le scuole di Marinella.

Sono circa 410 le tonnellate di sabbia recuperate nelle operazioni di trattamento del materiale nel corso della pulizia del litorale e stoccate negli impianti di recupero di Acam Ambiente spa e che ora verranno riutilizzate per il ripascimento della zona più erosa dell’arenile che interessa l’uso da parte del Comune della spiaggia per le colonie estive.

«Abbiamo ripensato le operazioni di pulizia e smaltimento del nostro litorale – dichiara l’assessore ai lavori pubblici e ambiente Barbara Campi – imponendo al nostro gestore la vagliatura della sabbia, nel rispetto dell’ambiente e dei costi a carico dei nostri cittadini. La
sabbia è infatti un bene prezioso, e con la vagliatura e sua separazione dai rifiuti evitiamo da una parte che possa essere smaltita con i relativi costi a carico dei sarzanesi, dall’altra la possiamo recuperare e riutilizzare per le successive e importanti operazioni di ripascimento».
L’intervento si configura, per l’apporto del materiale aggiuntivo, migliorativo e maggiormente efficace degli interventi di spianamento e riallineamento dell’arenile realizzati a seguito della pulizia della spiaggia e raccolta del materiale spiaggiato. La ditta incaricata dei lavori provvederà all’installazione della necessaria cartellonistica informativa prescritta dalle vigenti normative in tema di sicurezza cantieri.

Tutto ciò si affiancherà ai lavori attualmente in corso di smaltimento dei rifiuti, già recuperati nelle settimane scorse dal Comune di Sarzana nelle operazioni di pulizia, e ordinati ad Acam Ambiente spa dall’Ato Est Provincia della Spezia.

L’ordinanza stabilisce l’interdizione, con l’esclusione degli addetti ai lavori, delle aree del litorale di Marinella individuata come spiaggia libera di fronte alle scuole di Marinella tra il pennello lato chiosco Oasi e la concessione del bagno Tritone, nonché per le spiagge in concessione a terzi necessarie al transito dei mezzi di trasporto del materiale sabbioso, per una profondità di 10 metri dalla battigia, per il periodo che va dal 21 sino al 29 maggio 2021 dalle ore 6 sino alle ore 10 del mattino e dalle ore 16 sino alle ore 21 del pomeriggio, esclusi i giorni festivi i pomeriggi dei prefestivi, ivi compresa l’area privata di proprietà della Marinella spa attraverso la quale è necessario transitare per accedere all’area demaniale interclusa dal viale Litoraneo e fino al confine con il bagno Roma.

Il tutto nel rispetto degli orari della stagione elioterapica, già avviata dal 1 maggio e che consente l’accesso al pubblico delle spiagge sino al 31 maggio dalle ore 10 alle 16 e durante i quali non è consentita alcuna attività di lavoro.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.