Sarzana, domande aperte per le nuove borse lavoro

Bando aperto fino al 15 giugno

Sarzana, domande aperte per le nuove borse lavoro

Domande aperte a Sarzana per il Bando percorsi di attivazione sociale, fino alle 12 di martedì 15 giugno.

«La volontà – afferma l’assessore alle politiche del lavoro Stefano Torri – è quella di proseguire nel percorso avviato dall’inizio della legislatura, offrendo a tutti le stesse opportunità: segue questa direzione il nuovo bando, al quale potrà partecipare chiunque risponda ai requisiti esposti garantendo quindi a ognuno, partendo dalle stesse condizioni, le stesse opportunità e gli stessi servizi. Naturalmente potrà partecipare anche chi sta usufruendo attualmente della borsa lavoro, nei limiti indicati dalla normativa regionale dei 24 mesi complessivi di godimento della borsa lavoro».

Prosegue quindi il percorso adottato da subito da parte dell’amministrazione comunale, con la stesura delle linee di indirizzo per la stesura di un bando pubblico per l’individuazione delle borse lavoro in un’ottica di pubblicità, trasparenza e pari opportunità di accesso dei richiedenti.

Nell’atto sono stati indicati i criteri richiesti al momento della domanda di accesso al bando per progetti di supporto a servizi comunali, istituti scolastici, associazioni di volontariato, decoro urbano, sfalcio erba e decoro dell’arenile di Marinella. Come previsto nel bando i percorsi di inclusione sociale attiva saranno attivabili a favore di persone in stato di disagio sociale e a rischio di esclusione.

A fronte di un sostegno economico, sarà richiesto alla persona un impegno a svolgere attività di pubblica utilità, a partecipare a attività di socializzazione e/o percorsi di formazione volti a garantire un recupero delle autonomie sociali e un minimo livello di sussistenza.

L’amministrazione sarzanese ha previsto 20 percorsi così suddivisi: 12 per il decoro urbano, lo sfalcio dell’erba e decoro dell’arenile di Marinella, 8 per servizi amministrativi vari (supporto a servizi comunali, enti no profit, istituti scolastici).

Tutti avranno una durata massima di un anno. «Proseguiamo nel percorso di restituzione della borsa lavoro al suo ruolo naturale di ammortizzatore sociale – prosegue l’assessore Torri – chiunque attraverso questo bando pubblico e trasparente potrà accedere a questo strumento, con la garanzia per chiunque delle stesse garanzie e opportunità».

Con questo bando l’amministrazione ha quindi inteso dare risposta alla necessità di regolamentare gli inserimenti lavorativi rendendoli pubblici e consentendo così, a coloro che presentano i requisiti richiesti, di presentare domanda. Da normativa di riferimento regionale i soggetti possono accedere al percorso per un massimo di due anni. Fra i requisiti è previsto un Isee relativo al nucleo familiare non superiore a 7.500 euro. Per tutti i percorsi i costi amministrativi e la quota Inail sono a carico del Comune di Sarzana.

Verranno assegnati punteggi sulla base del valore Isee, della numerosità del nucleo familiare, della presenza di minori e/o disabili. A seguito della formazione di apposita graduatoria, che avrà la durata di un anno, i beneficiari verranno assegnati alle diverse tipologie di percorso previste dal bando.

Sia il bando che il modulo di domanda sono reperibili sul sito del Comune di Sarzana e all’Ufficio Relazioni con il Pubblico. Per ulteriori informazioni è possibile rivolgersi ai Servizi Sociali telefonando ai seguenti numeri: 0187604326 – 0187604327 – 0187604328.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here