È iniziato nei giorni scorsi e verrà completato entro fine maggio il ripascimento delle spiagge libere di San Bartolomeo al Mare, nell’ambito degli interventi previsti dal programma di ripristino del sistema di difesa del litorale, che era stato danneggiato dagli eventi meteo marini dell’ottobre 2018.

Il ripascimento avviene sulle spiagge libere nei pressi di piazza della Torre e dell’hotel Mayola.

Verranno portate e sistemate circa 1.400 tonnellate di ghiaino, che proviene da una cava dal Piemonte. Il materiale – dopo opportune analisi – ha ottenuto la verifica di compatibilità da parte dell’Arpal (Agenzia regionale per la protezione dell’ambiente ligure).

Quest’ultima fase del programma di ripristino del sistema di difesa del litorale comporta un impegno complessivo di 190 mila euro, finanziato con intervento dello Stato, che comprende anche – intervento da fare al termine della stagione balneare – il livellamento del fondale eroso nello specchio acqueo di fronte all’hotel Majola.

“Gli interventi sono stati estremamente complessi perché i danni provocati dagli eventi meteo erano stati molto pesanti − si legge in una nota dell’amministrazione comunale di San Bartolomeo al Mare − e abbiamo dovuto procedere per fasi. Riusciamo comunque a terminare questo lavoro ben prima della stagione estiva, cosa che non era affatto scontata, considerate le difficoltà e i tempi della macchina burocratica e – soprattutto – gli impedimenti causati dalle restrizioni a seguito dell’emergenza sanitaria”.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.