Apertura in calo per la Borsa di Milano. Il Ftse Mib perde lo 0,76% a 24.613 punti e poi prosegue nel trend negativo. Quasi tutti i titoli del listino principale sono in rosso: Diasorin -2,45%, Tenaris -2,33%, Hera -2,31% sono i principali ribassi.

Apertura in rosso anche per le principali Borse europee. Male Parigi (-1,1%) a 6.314 punti, seguita da Francoforte (-0,9%) a 15.253 punti e peggio Londra (-1,5%) a 7.010 punti nei primi minuti di contrattazione.

I mercati asiatici sono principalmente negativi tra nuovi timori di una crescita dell’inflazione globale e il peso dei giganti dei chip, mettendo così sul piatto il calo maggiore degli ultimi due mesi. In Giappone, dove la discesa è la peggiore da febbraio, il Nikkei ha chiuso in netta perdita (-3%).

In calo il prezzo del petrolio: il Wti con consegna a giugno passa a 64,52 dollari al barile (-0,62%), mentre il Brent perde lo 0,64% a 67,88 dollari.

Nei cambi euro stabile in avvio di giornata sui mercati valutari: la moneta unica europea viene scambiata a 1,2138 dollari (1,2144 dollari dopo la chiusura di Wall Street ieri sera) e 132,2 yen.

Lo spread tra Btp decennale italiano e corrispondente Bund tedesco ha aperto in diminuzione a 107 punti base. Il rendimento è a +0,92%.

 

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.