Milano e le principali piazze europee chiudono in calo, a causa delle preoccupazioni sulle pressioni inflazionistiche dovute ai recenti rally dei prezzi delle materie prime. Occhi puntati ora sull’inflazione americana in calendario domani, che potrà dare un segnale ai mercati.

Milano ha ceduto l’1,6%. Ftse Italia All-Share finale 26.703,95 (-1,65%). Nel resto d’Europa Parigi e Francoforte lasciano sul terreno l’1,8%.

A Piazza Affari si difendono i bancari con Bper e Banco Bpm in rialzo dello 0,9%, Unicredit segna +0,5% e Mediobanca +0,2% nel giorno dei conti. Vendite sulle utility e sugli industriali. La peggiore è Amplifon (-4,1%).

Lo spread Btp/Bund si attesta sui 119 punti base. In aumento il rendimento del BTp decennale benchmark, indicato allo 0,99%.

Petrolio in lieve rialzo (+0,3%) con il Wti a 65,15 dollari al barile. Euro/dollaro stabile a 1,216.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.