Via libera all’autorizzazione ad Acam Ambiente a dare l’avvio alle operazioni di rimozione dei rifiuti sui litorali di Sarzana e Ameglia. Il costo dell’intervento di rimozione dei rifiuti sui due litorali è stato quantificato da parte di Acam in 180 mila euro per il Comune di Sarzana e in 165 mila euro per quello di Ameglia.

Come comunica la Provincia della Spezia, “per il corrente anno tale costo verrà ripartito tra i Comuni di Sarzana e di Ameglia e in quota parte tra tutti i Comuni che si affacciano sul Fiume Magra. La Provincia in qualità di ente territorialmente competente provvederà a imputare pro-quota il costo nei singoli PEF nonché a canalizzare il contributo allo smaltimento che verrà disposto a favore dei Comuni da parte della Regione Liguria. Acam a conclusione dell’intervento provvederà a trasmettere alla Provincia un rendiconto a consuntivo dell’attività. Sulla base dell’effettivo costo dell’intervento la Provincia provvederà a indicare a Acam la quota da fatturare a carico di ciascun Comune”.

Comincia quindi da subito lo smaltimento dei rifiuti già recuperati nelle settimane scorse dal Comune di Sarzana nelle operazioni di pulizia e accatastati in attesa della rimozione il cui costo, come detto, resterà per metà a carico del Comune di Sarzana e per la parte restante sarà ripartito, con criteri proporzionali, fra i Comuni che si affacciano sul Magra.

Di pari passo, come stabilito nei giorni scorsi, con atto deliberativo n.85, la giunta Ponzanelli ha deliberato l’intervento di ripascimento stagionale del litorale di Marinella con sabbia proveniente dalla vagliatura del materiale spiaggiato conseguente alle mareggiate di ottobre 2018.

La delibera, data l’urgenza di procedere all’esecuzione dei lavori per rendere l’arenile di Marinella fruibile all’inizio della stagione estiva, segna un ulteriore cambio di rotta nella gestione e nel mantenimento del nostro litorale e delle sue peculiarità.

Sono circa 410 le tonnellate di sabbia recuperate nelle operazioni di trattamento del materiale recuperato nel corso della pulizia del litorale e che ora potranno essere riutilizzate per il ripascimento della zona più erosa dell’arenile che interessa direttamente e prevalentemente l’uso da parte del Comune della spiaggia per le colonie estive. L’investimento previsto è di 20 mila e 500 euro come previsto nella perizia tecnica redatta dal settore lavori pubblici dell’ente.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.