Martedì 4 maggio 2021 avranno inizio i confronti con associazioni, comitati di cittadini e portatori di interesse sulla rilocalizzazione dei depositi chimici Superba e Attilio Carmagnani. Il ciclo di incontri è organizzato dal Gruppo di lavoro del Dipartimento di scienze politiche dell’Università di Genova in collaborazione con i Municipi.

Il percorso dialogico, avviato dall’Autorità di sistema portuale del Mar Ligure occidentale attraverso la pubblicazione del sito dialoghinporto.it, proseguirà, grazie alla collaborazione con i Municipi, all’interno delle comunità cittadine prevedendo un confronto durante le commissioni municipali.

Proprio su iniziativa dei presidenti di Municipio durante le riunioni preliminari, si è stabilita la partecipazione del Dipartimento di scienze politiche ai lavori delle seconde commissioni: in queste occasioni saranno raccolte le domande, le osservazioni e le richieste di chiarimento da parte dei consiglieri e dei rappresentanti delle associazioni e dei comitati che hanno manifestato interesse al dialogo. Le associazioni e i comitati possono segnalare il loro interesse a partecipare comunicandolo direttamente al Municipio di riferimento o registrandosi sul sito dialoghinporto.it.

Si partirà il prossimo 4 maggio alle 15 con il Municipio Ponente, (presidente Claudio Chiarotti) per proseguire il 5 maggio alle 12:30 con il Municipio Centro Est (presidente Andrea Carratù); 12 maggio alle 15 con il Municipio Medio Ponente (presidente Mario Bianchi).

Per garantire lo svolgimento del percorso dialogico nel rispetto dell’attuale normativa anti Covid-19, i confronti si svolgeranno in modalità telematica ed è prevista la partecipazione dei rappresentanti di ciascuna organizzazione.

Con l’obiettivo di perseguire la massima trasparenza e rendere sempre più fruibile alla cittadinanza ogni fase del percorso dialogico, i resoconti saranno pubblicati sul sito dialoghinporto.it insieme alle date degli ulteriori incontri sulla base delle adesioni dei Municipi.

Il percorso dialogico riguardante la rilocalizzazione dei depositi chimici non rientra nel campo di applicazione del DPCM 76/2018 e, quindi, non è dibattito pubblico in senso stretto e non interviene direttamente sulla scelta finale dell’individuazione dell’area.

Per maggiori informazioni è attiva la casella di posta elettronica: rilocalizzazione.chimici@unige.it

Foto di SatyaPrem da Pixabay

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.