Il bilancio di previsione 2021-2023 del Comune di Sestri Levante è stato approvato dal consiglio comunale.

«Dopo un anno difficile e faticoso per tutti, cittadini, imprese e anche per l’Amministrazione Comunale, caratterizzato da incertezze e necessità di azione immediata per il sostegno alla città, ripartiamo con un bilancio che unisce le nuove esigenze di supporto alla città, nate durante la pandemia, a pianificazione e progettazione, per non fermare la crescita di Sestri Levante – dichiara il sindaco Valentina Ghio – servizi alle persone, investimenti, tutela del territorio uniti dal filo della sostenibilità, per proseguire il percorso che ci siamo dati a inizio mandato e a cui vogliamo continuare a dare concretezza».

Il bilancio del Comune di Sestri Levante pareggia a 67 milioni di euro, conferma la stabilità dei tributi, sviluppandosi intorno a 3 linee: ulteriore ottimizzazione della spesa pubblica per tutti i servizi alla cittadinanza nonostante il periodo difficile; rafforzamento degli investimenti; stabilità nell’impianto delle imposte e sostegno a chi è più in difficoltà.

Ambiente, scuola, welfare e sviluppo si confermano essere le azioni al centro dell’attività amministrativa, come evidenziato dagli impegni a bilancio per i servizi principali del Comune: 6,4 milioni per il territorio e l’ambiente; 3,7 milioni per le politiche sociali; 1,6 per la sicurezza e l’ordine pubblico; 1,6 per cultura, sviluppo e turismo, sport e giovani; 1,5 milioni per la scuola.

Potenziati i servizi di pulizia del territorio, delle spiagge, lo spazzamento, la manutenzione del verde pubblico e i trattamenti contro il punteruolo rosso delle palme sul lungomare di Sestri Levante e di Riva Trigoso e piantumazione di nuove essenze arboree. Mantenuta intatta la spesa scolastica e sociale, che viene anzi incrementata per la parte destinata ai servizi per i minori con difficoltà familiari e di interventi di prevenzione del disagio, asilo nido e anziani.

La disponibilità di fondi legati all’emergenza Covid consentirà di affrontare i maggiori costi di gestione di diversi servizi senza pesare sulle tasche delle famiglie: tra questi il nido, il centro estivo, il trasporto scolastico e dei disabili, la mensa che a causa della pandemia hanno dovuto essere riorganizzati. I fondi saranno inoltre utilizzati per contributi alle categorie più danneggiate dalla pandemia, comprese le associazioni, per i servizi alle persone in quarantena e ai cittadini in difficoltà e per il sostegno alla residenza protetta.

Stabili le spese di personale che si assestano ai 6,3 milioni di euro: dopo le numerose uscite degli scorsi anni il Comune di Sestri Levante è stato oggetto di un ricambio generazionale, con 22 nuovi ingressi nel biennio 2019-2020. Per il 2021 il saldo tra cessazioni e assunzioni porterà a 145 il numero dei dipendenti in servizio nel Comune di Sestri Levante: tra le assunzioni programmate un operaio, un impiegato una educatrice asilo nido.

Scende ancora la percentuale di indebitamento del Comune di Sestri Levante, arrivando all’1,79%, ampiamente sotto al limite di legge del 10% (nel 2013 era del 3,4% e nel 2020 dell’1,97%).

L’assessore ai Lavori pubblici Paolo Valentino ha illustrato al Consiglio Comunale il Piano triennale delle opere pubbliche e ha contestualmente presentato il Rapporto annuale piano acque che evidenzia tutti gli interventi realizzati nel 2020, per un totale di circa 1 milione di euro, e gli interventi in programma per il 2021.

Scuola, sicurezza, difesa del territorio. Numerosi interventi in programma nel triennio

Dopo i 33,4 milioni di euro di opere strategiche realizzate dal 2014 a oggi, per il prossimo triennio sono state definite numerose progettazioni, in parte già finanziate e altre con richieste di finanziamento presentate. Difesa del territorio, scuola e sociale, sicurezza, manutenzione, frazioni e riqualificazioni urbane, gli assi più significativi degli interventi programmati, tra opere più grandi e i piccoli interventi di manutenzione. Nel 2021 saranno 5,5 i milioni di euro destinati alle opere sul territorio.

Ambiente, prevenzione e messa in sicurezza del territorio

Notevolmente incrementate le risorse per l’attuazione del piano straordinario delle acque,: oltre all’impegno, ormai strutturale a bilancio, di 100 mila euro annui per gli interventi di manutenzione straordinaria della rete delle acque bianche, rii e torrenti, si aggiungono altri importanti interventi strutturali tra cui 931 mila euro per un primo lotto del nuovo canale di via Monsignor Vattuone e  200 mila euro per la prosecuzione degli interventi sul rio Ravino e la relativa rete di drenaggio urbano del centro storico. Importanti interventi anche sul dissesto idrogeologico: 380 mila euro per la frazione di Libiola e 285 mila euro per il consolidamento e messa in sicurezza del muro di San Nicolò. Finanziato poi con 2,5 milioni di euro il fondamentale intervento sulla diga di Portobello.

Inoltre sono in corso e saranno completati nel corso dell’anno importanti interventi finanziati nella precedente annualità, tra i principali: interventi di mitigazione del rischio e aumento della resilienza in loc. Renà (2, 8 milioni di euro complessivi), duramente danneggiata dalla mareggiata di fine ottobre 2018. Interventi di interventi di mitigazione del rischio idraulico e idrogeologico e di aumento del livello di resilienza dell’arenile della Baia delle Favole in loc. Sant’Anna (1,6 milioni di euro). Messa in sicurezza terrazza Annunziata (300 mila euro). Messa in sicurezza strada salita Cappuccini (224 mila euro). Centralità delle scuole – completamento della palestra di via Lombardia e tanti progetti pronti per richieste di finanziamento. Sempre nel 2021 sarà completato l’intervento di adeguamento sismico, ampliamento ed efficientamento energetico della palestra di via Lombardia con un investimento complessivo di circa 1,4 milioni di euro. Grande attenzione è stata posta alla progettazione per la scuola con la redazione dei tre progetti definitivi di adeguamento sismico delle scuole medie di via Val di Canepa, della scuola elementare di via Nazionale e del plesso di via Lombardia, pronti per essere inseriti nel programma triennale di edilizia scolastica e per essere sottoposti a richiesta di finanziamento.

Riorganizzazione uffici comunali e nuova caserma dei Carabinieri

Il percorso per il trasferimento degli uffici comunali in piazza della Repubblica è ormai completato e nel 2021 si aggiungerà l’ultimo tassello con il trasferimento degli uffici dell’area 5 Edilizia privata – Urbanistica e SUAP in via Salvi dove sono in corsi i lavori di ampliamento per la realizzazione del polo tecnico degli uffici comunali. L’ultimo trasferimento degli uffici di viale Dante consentirà nel triennio l’avvio dei lavori per la nuova sede della caserma dei Carabinieri.

Progetti di riqualificazione, manutenzione straordinaria del patrimonio pubblico

La manutenzione straordinaria e riqualificazione del patrimonio pubblico si concretizzano, tra le altre cose, con lo stanziamento di 200 mila euro per interventi di manutenzione straordinaria della casa di riposo comunale Le due palme. Stanziati inoltre 125 mila euro per interventi sui cimiteri per nuovi loculi e manutenzione straordinaria, 180 mila euro per interventi di manutenzione sulle strade comunali (asfaltatura e manutenzioni straordinarie e strade e marciapiedi).

Prosegue il percorso avviato sulla manutenzione del patrimonio arboreo anche a seguito dei danni causati dal punteruolo rosso: sono stati stanziati 80 mila euro per interventi sulle palme colpite e di ripristino del verde con nuove essenze e 75 mila euro per interventi di manutenzione straordinaria delle aree gioco pubbliche.

Infine puntuali interventi di manutenzione e valorizzazione del patrimonio pubblico per oltre 200 mila euro: tra gli altri, manutenzione degli immobili, allestimento di area fitness, fornitura di nuove attrezzature per i cestini urbani di raccolta rifiuti, copertura del mercato a km 0 di via Salvi.

Inoltre sono stati inseriti nel Piano investimenti nuovi progetti per cui è stato richiesto il finanziamento attraverso bandi, e dei quali si è in attesa dell’esito: riqualificazione polo socio-ambientale presso ex Mattatoio (oltre 1,2 milioni di euro); rifacimento parquet della palestra di via Lombardia (175 mila euro); mitigazione del rischio idrogeologico due rii San Bartolomeo, ulteriore lotto (498mila euro); interventi di ripristino arenili e protezione della costa in loc. Renà, ulteriore lotto (oltre 1 milione di euro); messa in sicurezza dell’area portuale (4,5milioni di euro); per un totale di oltre 7,4 milioni di euro.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.