Con una nota inviata negli scorsi giorni ai Comuni, la Regione Liguria ha chiarito che per il rinnovo delle concessioni per l’esercizio del commercio sulle aree pubbliche finalizzate allo svolgimento di attività artigianali, di somministrazione di alimenti e bevande, di rivendita di quotidiani e periodici e di vendita da parte dei produttori agricoli (ovvero le concessioni per edicole, chioschi, ecc) va applicata la stessa normativa prevista per gli operatori dei mercati e delle fiere: occorre quindi verificare l’iscrizione agli enti previdenziali.

Lo rende noto Confcommercio Liguria in una nota.

«Ringraziamo l’assessore Benveduti e gli uffici del settore Commercio della Regione Liguria per il chiarimento – dichiarano congiuntamente la direttrice di Confcommercio Liguria Ornella Caramella e il direttore di Confesercenti Liguria Andrea Dameri – oltre a fornire indicazioni puntuali e utili ai Comuni del territorio, viene fissato un principio di equità, mettendo sullo stesso piano tutte le categorie che esercitano su area pubblica e fornendo una soluzione adeguata a un momento drammatico per tutto il tessuto commerciale, evitando così di peggiorare la situazione».

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.