La speranza di una rapida ripresa economica grazie ai piani di sostegno dell’amministrazione Usa e al diffondersi delle campagne di vaccinazione ha spinto le principali borse europee, che oggi hanno chiuso tutte in rialzo, tranne Madrid, in sostanziale parità (+0,03%). Parigi segna + 0,59%, Francoforte +0,66%, Londra +0,35%. Milano ha terminato le contrazioni con Ftse Italia All Share +0,33%, Ftse Mib +0,25%, Ftse Aim Italia +0,11%. Sempre fermo lo spread Btp/Bund, attestato sui 95 punti 95 punti (variazione -0,28%, rendimento Btp 10 Anni +0,62%, rendimento Bund 10 anni-0,33%).

A Piazza Affari in testa al Mib si sono piazzati i farmaceutici con Recordati (+2,20%) e Diasorin (+2,16%).

Sul fronte dei cambi, l’euro riprende leggermente quota e scambia a 1,176 contro il dollaro (da 1,173 ieri in chiusura). La divisa europea sale a 130,14 yen (129,77 ieri), mentre il rapporto dollaro/yen e’ a 110,61 (110,60).

Sale il prezzo del petrolio anche le indiscrezioni su un graduale aumento deciso dall’Opec+ ne rallenta lo slancio sul finale: il future maggio sul Wti sale dell’1% a 59,7 dollari al barile, mentre il contratto giugno sul Brent guadagna lo 0,2% a 63 dollari.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.