Il sindaco della Spezia Pierluigi Peracchini ha effettuato un sopralluogo alla palazzina ex Tarros di viale San Bartolomeo per verificare lo stato di avanzamento lavori di ristrutturazione della palazzina. Questa mattina è iniziata la fase di demolizione esterna dell’edificio.

«La demolizione esterna della palazzina ex Tarros è il primo vero passo verso la costituzione del centro di aggregazione e inclusione intergenerazionale che sorgerà nel quartiere − dichiara Peracchini − Vogliamo consegnare alla cittadinanza questa importante struttura la prossima primavera, nella speranza che il Covid sia solo un ricordo e che possa veramente diventare un centro nevralgico per la comunità. L’investimento è di due milioni di euro, ma chiaramente si inserisce in un progetto ben più ampio che riguarda tutta la riqualificazione dei quartieri fronte Porto».

Il programma delle lavorazioni è serrato, dopo la demolizione l’impresa avvierà la ricostruzione della struttura, potendo sfruttare la prossima stagione favorevole; si passerà quindi alle opere interne per arrivare alle finiture e al collaudo dell’opera entro la primavera del prossimo anno.

L’intervento si inserisce nel progetto complessivo per la riqualificazione e risanamento dei quartieri fronte Porto che prevede un investimento complessivo di oltre 56 milioni, interamente destinato a opere pubbliche di riqualificazione urbana.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.