Il Comune di Genova ha deciso la sospensione della Tari per le imprese più colpite dalla pandemia.

La notizia della sospensione, comunicata dal vicesindaco Pietro Piciocchi, riguarda tra le altre, in particolare le attività culturali, i teatri, le agenzie di viaggi, le attività turistico ricettive, i ristoranti e il settore wedding e catering. La deliberazione sospenderà fino a novembre/dicembre il pagamento accorpando acconto e saldo in un’unica soluzione e alle categorie che sono state particolarmente colpite, sopra menzionate, sarà applicabile solo la parte fissa della Tari con l’introduzione quindi di un notevole sconto che rasenterà il 60 %, corrispondente alla quota variabile non richiesta.

La deliberazione sulle modalità di acconto e sulle relative scadenze non è ancora stata approvata dal consiglio comunale. Salvo proroghe, le agevolazioni verranno introdotte entro il 30 giugno prossimo.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.