Ricavi netti di vendite pari a 219,6 milioni di euro, in linea con il 2019 (219,4 milioni di euro, +0,1%), ebitda consolidato del periodo in forte crescita rispetto al 2019, attestato a 34 milioni di euro (+33,8% rispetto a 25,4 milioni di euro nel 2019), utile operativo lordo del gruppo  8,1 milioni di euro, utile netto 1 milione di euro. Sono i dati principali del gruppo Esaote, approvati dall’assemblea degli azionisti.

In crescita del 7% il settore ultrasuoni. L’Italia si conferma il primo mercato per Esaote, seguito da Europa Occidentale, Cina e Nord America.

L’utile netto del bilancio separato della sola Esaote spa è di 10,7 milioni di euro.

«Nel 2020 – commenta Franco Fontana, ceo di Esaote spa – l’industria medicale è stata fortemente influenzata dalla domanda di tecnologia utile alla diagnosi e cura del Covid 19. In questo nuovo e complesso contesto, Esaote ha saputo reagire interpretando al meglio le esigenze del mercato e chiudendo il 2020 con un risultato estremamente positivo. Esaote ha inoltre portato avanti le politiche di ottimizzazione dei costi operativi senza sacrificare, e anzi aumentando, gli investimenti in Ricerca e Sviluppo. Il consistente portafoglio ordini con cui si è aperto il 2021 e la graduale ripresa delle attività ordinarie ci consente di guardare con ottimismo al futuro».

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.