Apertura in lieve calo per la Borsa di Milano. L’indice Ftse Mib cede lo 0,03% a 24.734 punti. In rialzo Unipol (+1,72%) e Diasorin (+1,5%). Pesante calo per Cnh Industrial (-5,14%). Scende anche Prysmian (-1,67%).

Avvio di seduta contrastato per le principali borse europee, Parigi guadagna lo 0,12% a 6.294 punti, Londra cede lo 0,21% 7.004 punti, Francoforte ha aperto in rialzo dello 0,24% a 15.496 punti.

Borse asiatiche in ordine sparso, frenate dalle crescenti preoccupazioni per i nuovi contagi da Covid 19. Poco mossa Tokyo (+0,01%).

Oggi dalla Germania è atteso il rendiconto mensile della Bundesbank e dall’Ue il dato sulla produzione edile in febbraio.

Avvio di settimana cauto per le quotazioni del petrolio dopo la corsa delle ultime sedute. Il greggio Wti passa di mano a 63,06 (63,17 venerdì sera a New York). Il Brent cede lo 0,1% a 66,64 dollari al barile.

Nei cambi euro poco mosso in avvio di settimana che passa di mano a 1,1973 dollari a fronte della quotazione di 1,1984 di venerdì sera dopo la chiusura di Wall street. Sullo yen l’euro è a quota 129,91 in rialzo dello 0,3%.

Lo spread tra Btp decennale italiano e corrispondente Bund tedesco ha aperto stabile a 101 punti base. Il rendimento è a +0,73%.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.