Prima riunione questa mattina con il nuovo commissario all’emergenza e ai vaccini Francesco Paolo Figliuolo e il nuovo capo dipartimento della Protezione Civile Fabrizio Curcio.

«Ho chiesto loro di semplificare il più possibile le procedure di vaccinazione per rendere più snello, rapido e chiaro per i cittadini il piano di vaccinazione», ha spiegato il presidente della Regione Liguria e assessore alla Sanità Giovanni Toti al termine della riunione, in videoconferenza, a cui hanno partecipato anche rappresentanti del governo, delle Regioni, di Anci e Upi.

«È una buona notizia che l’Agenzia del Farmaco stia valutando la possibilità di estendere l’uso dei vaccini AstraZeneca anche a chi ha più di 65 anni – prosegue Toti – in modo da poter accelerare ulteriormente la protezione delle categorie più esposte. Occorre accorciare i tempi per il consenso informato, per l’anamnesi, occorre dare la possibilità di vaccinare a tante categorie che sarebbero in grado di farlo. Insomma serve una legge che semplifichi la gigantesca burocrazia che rallenta anche il mondo dei vaccini».

«Noi intanto andiamo avanti in Liguria: abbiamo vaccinato il 5,63% dei nostri cittadini, più della media italiana del 5,26% – sottolinea il governatore – Stiamo facendo oltre 20 mila vaccini alla settimana e presto passeremo a 50 mila. Come promesso, tutti i cittadini più fragili avranno la prima dose entro il mese di maggio e per ora la nostra regione è tra quelle che stanno reggendo meglio questa terza ondata, come posti in ospedale, tamponi, terapie intensive. Ma se avremo regole più facili da Roma, faremo anche di più e meglio».

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.