È in fase di valutazione la possibilità di ampliare il numero di istituti coinvolti nel polo universitario penitenziario dell’Università di Genova, previsti dalla convenzione con il Provveditorato regionale dell’amministrazione penitenziaria per il Piemonte, la Liguria e la Valle d’Aosta (sottoscritta il 6 aprile 2016), aggiungendo Sanremo e La Spezia.

Per ora il Polo universitario penitenziario dell’ateneo genovese coinvolge due istituti penitenziari, Marassi e Pontedecimo. Al momento, sul territorio nazionale, sono 37 i poli universitari penitenziari attivi.

Proprio in quello genovese si svolgerà domani la prima discussione di tesi di laurea magistrale in Politiche ed economia del Mediterraneo, che sarà discussa da Roland Barkaj, studente albanese di 36 anni. La tesi ha come relatore Andrea Pirni, docente di Sociologia dello sviluppo per il corso di laurea ora attivo come Relazioni internazionali, ed è intitolata La rivoluzione digitale nell’amministrazione pubblica e nel sistema penitenziario.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.