Si chiama Space for Children ed è l’innovativa app interattiva pensata per aiutare i bambini a destreggiarsi in un momento storico particolarmente complesso e stressante.

Disponibile gratuitamente su tutti gli store digitali per almeno sei mesi a partire dal 4 aprile, Space for Children è un originale esperimento di iper-interattività, ideato e progettato da Hypex, grazie al supporto scientifico dell’Istituto Giannina Gaslini e al finanziamento dell’Agenzia Spaziale Europea.

Attraverso il bando “Space in response to Covid-19 outbreak”, su proposta dell’Agenzia spaziale Italiana (Asi), in accordo con il ministero per l’innovazione tecnologica e la digitalizzazione e alla Presidenza del Consiglio, l’Esa ha messo a disposizione circa 10 milioni di euro per supportare servizi che utilizzino lo spazio per migliorare l’assistenza sanitaria e l’apprendimento a distanza come risposta alla pandemia di coronavirus.

Space for Children è un progetto unico nel suo genere a livello mondiale e nasce con un duplice obiettivo: attraverso una mini sit-com Fanta-Comedy, composta anche da quiz e giochi da risolvere, Space for Children consentirà ai bambini di acquisire, in maniera semplice e immediata, informazioni fondamentali sul difficile contesto in cui si trovano a causa della pandemia. Il coinvolgimento attivo del bambino affonda le radici nell’esigenza di aprire un canale comunicativo efficace: il gioco attraverso un dispositivo mobile, strumento familiare e non giudicante, offre ai più piccoli una comfort zone nella quale si potranno esprimere con la massima libertà.

E il gioco interattivo è un modo interessante, moderno ed efficace per interfacciarsi con le nuove generazioni che, come dimostrato da diversi studi, apprendono con maggiore facilità proprio attraverso il gioco.

Novità assoluta è che, contrariamente a quanto accade nei tradizionali videogiochi digitali, in Space for Children il bambino interagirà anche con veri attori in carne e ossa, ripresi in azioni dal vivo e che risponderanno ai comandi dello spettatore in un modo mai realizzato prima d’ora.

Grazie a Hypex, società innovativa e pioniera nel settore della realtà interattiva, il giocatore vivrà un’esperienza video live-action inedita, immersiva e coinvolgente che, a differenza dalla realtà aumentata (AR) e dalla realtà virtuale (VR), gli permetterà di entrare nella storia e in luoghi reali, controllando situazioni e attori reali.

Si tratta di un gioco didattico in primis, perché attraverso il racconto di una storia e stimolando i piccoli utenti a interagire con un mondo onirico e di fantasia, si trasferiranno nozioni e spiegazioni sulla attuale situazione di emergenza e sui corretti comportamenti da tenere. Ma ha anche un deciso obiettivo scientifico. Questa primavera uno studio elaborato dai ricercatori del Gaslini aveva già evidenziato una serie di problematiche psicologiche causate dal lockdown sui minori quali irritabilità, difficoltà di addormentamento, risvegli notturni, inquietudine o ansia da separazione. Ora con Space for Children le modalità di interazione e le scelte effettuate (raccolte in modo anonimo e con assoluto rispetto della privacy) verranno elaborate dai medici e ricercatori del Gaslini, con l’obiettivo di rendere pubblica, a tutta la comunità scientifica e al termine della fase di sperimentazione, una nuova ricerca aggiornata sugli effetti e sulle conseguenze psicologiche che questa pandemia sta provocando sui bambini.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.