Sarà inaugurato il 27 maggio 2021 il nuovo anello escursionistico di Nozarego. Nato da un’idea dell’amministrazione comunale di Santa Margherita Ligure, il tracciato nasce dal recupero, ripristino e valorizzazione di una serie di sentieri esistenti del Parco di Portofino che formano un circuito di circa 4 chilometri con arrivo e partenza al Santuario di N.S. del Carmine di Nozarego (il tracciato è interamente in territorio comunale sammargheritese).

Perché il 27 maggio? Lo spiega il sindaco di Santa Margherita Ligure e commissario dell’Ente Parco di Portofino, Paolo Donadoni: «È la data in cui il monte di Portofino è diventato ambasciatore Unicef e proprio con l’Unicef e per i bambini è stato pensato questo anello. Lungo il tracciato si possono trovare aree attrezzate per godersi la nostra bellezza, per fare delle lezioni o spettacoli all’aria aperta e sono state collocate 14 statue di legno raffiguranti gli animali del bosco da scoprire e individuare durante il tragitto».

«Quest’anno – aggiunge l’assessore all’Istruzione Beatrice Tassara – ricorre il 30ennale della promulgazione da parte dell’Italia della Convenzione sui diritti dell’infanzia. E vorremmo che fosse una giornata in cui simbolicamente, e materialmente se la situazione ce lo permetterà, uscire dai luoghi chiusi e liberare il corpo oltre la mente dei nostri bambini e ragazzi, costretti a restrizioni e didattiche a distanza. Il mio pensiero va a loro e al tempo che questa pandemia ha loro “rubato”».

I lavori, 220 mila euro finanziati da Regione Liguria con fondi Psr, hanno interessato interventi di architettura geologica, forestale e paesaggistica. Sono stati realizzati con tecniche di ingegneria naturalistica tra consolidamenti, ripristini, restauri e adeguamenti ambientali dell’esistente. Ieri sono state installate le prime tre statue in legno, la civetta, il gufo e la capra.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.