Moody’s ha migliorato l’outlook sulle banche italiane da negativo a stabile. La valutazione parte dalla previsione che il pil italiano crescerà quest’anno del 3,7% dopo la contrazione dell’8,9% causata dalla pandemia nel 2020 e dal fatto che l’Italia beneficerà in misura significativa quest’anno del fondo Next Generation dell’U.

Moody’s sull’Italia ha un rating Baa3.

Secondo l’agenzia anche se «Le condizioni di business delle banche italiane rimarranno difficili, caratterizzate da una domanda di prestiti fiacca e tassi di interesse estremamente bassi», «i coefficienti patrimoniali delle banche italiane rimangano sostanzialmente stabili poiché l’aumento dei crediti deteriorati aumenta le attività ponderate per il rischio, Rwa, di alcuni istituti di credito compensando la debole generazione di capitale. Quasi tutti gli istituti di credito italiani rimarranno ben capitalizzati».

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.