Il Comune della Spezia ha predisposto un vademecum per garantire ai turisti un soggiorno sereno e sicuro in città. Si tratta di un documento elaborato dall’assessorato al Turismo con tutte le informazioni utili al visitatore per trascorrere, quando consentito dalle misure del governo, una permanenza in città sicura.

Il turismo è uno dei settori maggiormente colpiti dalla pandemia mondiale ma l’amministrazione non vuole trovarsi impreparata nel momento in cui si potrà nuovamente viaggiare liberamente da un territorio all’altro. A tal fine il vademecum contiene tutte le misure igienico-sanitarie che il Comune ha messo in atto per garantire la massima sicurezza. Ovviamente vista la situazione in continua evoluzione, possono subentrare cambiamenti normativi improvvisi con conseguente allentamento o irrigidimento dei provvedimenti. Pertanto la pagina e le relative sezioni verranno costantemente aggiornate in particolar modo in relazione alle indicazioni cromatiche di rischio delle Regioni.

«Il turismo è un settore nevralgico per l’economia della Spezia, negli anni scorsi abbiamo sempre raggiunto il record in tutta la Liguria delle presenze e degli arrivi, consapevoli ormai di non essere più soltanto la porta di ingresso delle Cinque Terre ma una meta turistica privilegiata grazie all’offerta turistica: dal trekking al mare, dallo shopping alle visite storiche – dichiara il sindaco Pierluigi Peracchini – Non possiamo stare con le mani in mano ad aspettare, ma dobbiamo farci trovare pronti sotto tutti i punti di vista, il principale indubbiamente è quello della sicurezza sanitaria. Ecco perché questo vademecum ha un’importanza fondamentale per la ripartenza».

Un lavoro portato avanti in sinergia con le associazioni di categoria. Uno dei fattori fondamentali per scegliere le destinazioni turistiche da parte dei visitatori sarà la sicurezza e la percezione che si applichino le misure anti-Covid, che continuerà a essere uno aspetto sostanziale.

Le principali misure messe in atto dal Comune sono una sanificazione costante dei bagni pubblici durante tutto l’orario d’apertura, controlli sanitari regolari per il personale del settore turistico nei casi previsti dalle norme o da più stringenti protocolli volontari delle imprese turistico-ricettive e applicazione delle regole tecniche di sicurezza previste per i musei, mezzi pubblici e battelli.

Il vademecum contiene anche tutta una sezione nella quale si potranno trovare numeri telefoni e riferimenti a cui rivolgersi per avere tutte le informazioni necessarie. Il vademecum sarà disponibile per la consultazione sul sito comunale dedicato al turismo.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.