Da Intesa Sanpaolo un finanziamento S-Loan (Sustainability Loan) di 1,5 milioni di euro a Fratelli Carli spa Società Benefit, che per lo sviluppo punta sul “progresso responsabile”, mettendo etica, qualità e rispetto per l’ambiente al centro della propria visione imprenditoriale.

L’operazione è finalizzata al raggiungimento di due obiettivi di miglioramento esg (environmental, social, governance): il primo è riferito all’acquisto del 100% di energia elettrica con garanzia di origine, mentre il secondo riguarda l’aumento del numero di clienti e fornitori coinvolti in attività di sostenibilità.

Fratelli Carli, grazie al costante impegno rivolto alle attività di innovazione sostenibile, nel 2014 è stata la prima realtà produttiva italiana a certificarsi Benefit Corporation e a trasformarsi poi, nel 2019, in Società Benefit.

Questo significa che l’azienda ha impegni “sostenibili” ben definiti e che delineano un chiaro orizzonte di azione. Tali impegni sono formalizzati all’interno del nuovo statuto, esplicitando così le finalità di beneficio comune che verranno perseguite.

I valori che ispirano Fratelli Carli trovano piena condivisione con l’orientamento verso un approccio sostenibile e inclusivo, che già da tempo indirizza l’attività di Intesa Sanpaolo. Per la Banca è fondamentale promuovere lo sviluppo di un’economia sostenibile, sostenendo le imprese attive nel processo di transizione verso un modello di business circolare e riconoscendo la rilevanza degli investimenti inquadrati nei tre criteri guida denominati esg.

In questa ottica è stato lanciato S-Loan, finanziamento innovativo a medio-lungo termine, specificatamente disegnato per accompagnare gli sforzi delle imprese nella direzione di una maggiore sostenibilità sotto il profilo ambientale, sociale e di governance di impresa. S-Loan prevede condizioni dedicate agevolate, che premiano i comportamenti virtuosi delle aziende: la banca riconosce una riduzione di tasso per ogni anno in cui sono raggiunti gli obiettivi di miglioramento in ambito esg, sulla base di indicatori di performance condivisi e monitorati nell’ambito della nota integrativa del bilancio della società.

Con il supporto di Intesa Sanpaolo, quindi, il cliente non solo persegue gli obiettivi di crescita della propria impresa, ma migliora anche l’impatto sull’ambiente creando valore per la comunità. «Grazie a questa collaborazione, continua con rinnovato impegno il nostro programma di “progresso responsabile”. Siamo motivati a proseguire nel costante miglioramento per essere un’impresa che contribuisce attivamente a rigenerare le risorse e gli equilibri del sistema ambientale e sociale», dichiara il direttore generale di Fratelli Carli, Carlo Carli.

«Essere attenti alle esigenze del territorio, e in particolare alle istanze peculiari del comparto agroalimentare, è al centro dell’impegno e delle azioni del nostro Gruppo – afferma Teresio Testa, direttore regionale Piemonte Valle d’Aosta e Liguria Intesa Sanpaolo – E poter offrire il nostro supporto a realtà di primo piano come Fratelli Carli è un motivo di grande orgoglio. La storia di questa azienda è un chiaro esempio di come un impegno consapevole e durevole nella sostenibilità possa rafforzare competitività e performance economiche. È un modo di fare impresa che va sviluppato con la massima priorità e con una pianificazione estremamente accurata, in risposta a nuove generazioni di consumatori sempre più attenti e a un quadro normativo sempre più stringente. Integrare nella valutazione del merito creditizio anche i temi della sostenibilità ci permette di orientare le  nostre imprese su un percorso effettivo e credibile. Nelle tre regioni del nostro territorio, abbiamo in corso erogazioni di S-Loan per circa 50 milioni di euro e progetti finanziati con il plafond circular economy per ulteriori 30 milioni di euro».

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.