Mentre le chiusure a palestre e piscine liguri stanno mettendo in ginocchio molti operatori sportivi, chi offre soluzioni digitali o lezioni all’aperto sta vivendo un vero e proprio boom. Primo fra tutti il padel, che ha quadruplicato il numero di prenotazioni rispetto allo scorso inverno. Lo sostiene una ricerca dell’Osservatorio di Sportclubby, piattaforma per prenotare campi e lezioni – in palestra, online e all’aperto – cresciuta nell’incubatore chiavarese Wylab. Lo studio ha esaminato le prenotazioni effettuate attraverso l’applicazione, che oggi è usata da oltre 6300 liguri e da un totale di 500mila utenti in tutta Italia.

Gli sportivi liguri continuano ad allenarsi online o outdoor: i tre sport più praticati al momento nella regione sono fitness, padel e tennis. Questi durante l’inverno hanno anche registrato un aumento di prenotazioni rispetto allo scorso anno, attirando probabilmente molte persone da altre discipline attualmente ferme. Mentre il fitness è cresciuto del 34%, le prenotazioni di campi da padel sono cresciute del 300%, seguite dal tennis con un +173%. La crescita ha riguardato anche altre aree che hanno beneficiato di più dai video corsi live, come la danza (+325%) il wellness (+135%) e il functional training (+39%).

Le restrizioni hanno imposto all’intero sistema sportivo un’accelerazione sulla trasformazione digitale della propria offerta. Il numero di club che ha digitalizzato prenotazioni, pagamenti, lezioni e molti altri aspetti della gestione quotidiana è cresciuto del 29% rispetto allo scorso inverno. La comodità offerta da questi servizi, non ha solo contribuito a limitare le perdite del settore, ma anche a proiettare i centri verso un nuovo approccio “ibrido” (che unisce lezioni online e in presenza) di cui gli sportivi non potranno più fare a meno.

Ultimamente i liguri si sono allenati di più, anche se non potevano andare in palestra: le prenotazioni mensili per utente sono cresciute del 35%. Oggi, mediamente, uno sportivo si allena 2 volte in più al mese, grazie ai corsi online o all’offerta outdoor, soprattutto tra gli under 25. Un dato che fa ben sperare in vista delle possibili riaperture, quando alla clientela online si potrà aggiungere tutta la fascia di chi preferisce fare sport in presenza.

Impatto sulla salute: 73% di anziani non fa più attività fisica. Un ligure su 3 ha dovuto rinunciare all’attività fisica nell’ultimo inverno. Parliamo in particolare di chi pratica discipline poco replicabili online e delle persone nella fascia di popolazione più anziana. Tra gli over 65 la pratica sportiva è calata del 73%. Va detto che, sebbene in calo, grazie ai corsi online e outdoor le prenotazioni totali sono scese a un ritmo inferiore e si assestano intorno al -11% (proprio perché chi continua fare sport si sta allenando con maggiore frequenza di prima).

Boom di pagamenti mobile. Se fino allo scorso anno pagare la propria palestra da smartphone era una pratica sconosciuta, abbiamo assistito con il lockdown a un salto in avanti di 2 o 3 anni. Secondo i dati di Sportclubby, il transato mensile da app è passato da 0 a diverse migliaia di euro ogni mese. Il fenomeno ha vissuto una crescita costante: quest’inverno gli sportivi che hanno pagato da app sono il 23% in più rispetto a marzo 2020 e il valore dei pagamenti mobile è aumentato quasi del 50%. L’abitudine di prenotare online le proprie attività sportive e pagarle da smartphone è ormai consolidata tra i liguri e difficilmente verrà meno con il ritorno in palestra: nel giugno 2020, anche con le riaperture dei centri e la possibilità di pagare in sede, le transazioni da app hanno continuato a crescere, toccando il +123% rispetto a marzo.

«Lo sport system ligure – commenta Biagio Bartoli, ceo e cofondatore di Sportclubby – sta attraversando una situazione complessa, ma siamo convinti che a emergenza finita si apriranno scenari inediti per chi lavora in questo settore: le persone non vogliono rinunciare ad allenarsi e lo stanno facendo in modalità diverse o provando nuove discipline. La chiave sarà intercettare, conoscere e trattenere questi nuovi sportivi, migliorando servizi e comunicazioni. In questo, l’uso di app e strumenti innovativi sarà di grande aiuto».

Sportclubby è la piattaforma di riferimento per lo sport. Uno strumento per cercare, prenotare e pagare corsi e servizi dedicati offerti da strutture, club, federazioni e professionisti del settore, che permette di invitare amici a condividere le stesse passioni, ma anche scoprire e praticare nuove discipline. Partendo dal più grande database sulle abitudini sportive degli italiani, Sportclubby sfrutta i big data con l’obiettivo di portare le persone a fare più sport e più sport differenti. La startup è incubata in Wylab, il primo SportsTech Business Incubator in Italia.

 

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.