Chiusura in modo rialzo (tranne Milano, negativa) per le Borse europee, rese caute dall’andamento incerto di Wall Street. Parigi segna +0,29%, Francoforte +0,19%, Londra +0,38%. Milano ha terminato le contrattazioni con Ftse Italia All Share -0,76%, Ftse Mib -0,78%, Ftse Aim Italia +0,15%. In aumento lo spread Btp/Bund attestato su 103 punti (variazione +3,59%, rendimento Btp 10 anni+0,68%, rendimento Bund 10 anni-0,35%).

Poco mosso il prezzo del petrolio. Il contratto consegna aprile sul Wti sale dello 0,13% a 60,72 dollari al barile e quello con scadenza maggio sul Brent del Mare del Nord si attesta a 63,7 dollari al barile (+0,03%).

A Piazza Affari contrastati i titoli del comparto petrolifero: Tenaris è in testa al Mib con l’1,63% mentre Saipem ha perso il 2,64% ed Eni lo 0,72%. Maglia nera Atlantia (-3,69%) nella prospettiva di nuove negoziazioni con il consorzio Cdp-fondi per la cessione di Aspi.

Sul mercato dei cambi l’euro passa di mano a 1,2074 dollari (1,205 alla vigilia) e a 128,855 yen (128,26 in avvio questa mattina) e il dollaro vale 106,725 yen (106,85 in apertura).

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.