Avvio di seduta negativo per la Borsa di Milano. L’indice Ftse Mib cede lo 0,38% a 23.175 punti. Con il passare dei minuti e degli scambi, il listino principale prova a invertire la rotta, arrivando sulla parità. In rialzo Buzzi Unicem (+1,27%), Cnh Industrial (+1,24%) e Unicredit (+1,11%). In calo Saipem (-1,19%) e Atlantia (-1,05%).

Apertura in calo per le principali borse europee. Parigi cede lo 0,31% a 5.774 punti, Londra lo 0,42% a 6.561 punti, Francoforte lo 0,36% a 13.962 punti.

Hanno prevalso le prese di beneficio nelle principali borse asiatiche dopo il balzo della vigilia, confermando la tendenza alla volatilità dei mercati finanziari. Tokyo ha ceduto lo 0,86%.

In arrivo il tasso d’inflazione nell’Ue e la disoccupazione in Germania, insieme alle scorte settimanali di greggio negli Usa. Attesi diversi interventi di membri della Fed e della Bce, alla vigilia del Beige Book della Fed.

Quotazioni del petrolio in calo: il Wti viene venduto a 62,93 dollari (-1,19%), il Brent a 59,96 dollari al barile (-1,12%), .

Ne cambi euro in lieve calo sul dollaro: è scambiato a quota 1,2017 (-0,27%). Contro lo yen segna un -0,33% a 128,2495.

Lo spread tra Btp decennale italiano e corrispondente Bund tedesco ha aperto in leggero aumento a 100 punti base. Il rendimento è a +0,68%.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.