La Borsa di Milano ha aperto in calo. Il primo indice Ftse Mib cede lo 0,51% a 24.074 punti. In rialzo Banco Bpm (+1,28%), Ferrari (+1,16%) e Stmicroelectronics (+1,07%). Perdono Bper Banca (-1,97%) e Atlantia (-1,31%).

Le Borse europee avviano in calo la prima seduta della settimana. Gli investitori guardano all’andamento del prezzo del petrolio ed alla campagna di vaccinazione contro il coronavirus. Londra -0,76%, Parigi -0,69%, Francoforte -0,48%.

Le Borse asiatiche hanno chiuso in ordine sparso con i listini cinesi che si mostrano tonici dopo le decisioni della banca centrale. In netto calo Tokyo (-2,07%).

Sul fronte macroeconomico in arrivo la bilancia delle partite correnti dell’Eurozona. Dagli Stati Uniti atteso l’indice delle vendite di abitazioni esistenti ed il discorso del presidente della Fed, Jerome Powell, sul tema innovazione banche centrali.

Sono in ribasso questa mattina i prezzi del petrolio. Il Wti americano con consegna ad aprile indietreggia dello 0,42% e si porta a 61,16 dollari al barile, mentre il Brent quotato a Londra perde lo 0,59% a 64,15 dollari.

Nei cambi l’euro è in calo in avvio di giornata. La moneta unica è scambiata a 1,1878 dollari, con un ribasso dello 0,22%, e a 129,15 yen (-0,36%).

Lo spread tra Btp decennale italiano e corrispondente Bund tedesco ha aperto in lieve aumento a 98 punti base. Il rendimento è a +0,65%.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.