La Borsa di Milano ha aperto in rialzo. Il primo indice Ftse Mib guadagna lo 0,71% a 24.389 punti. Pochissimi i titoli in ribasso nel listino principale: la percentuale peggiore è di Diasorin (-0,63%), in rialzo Tenaris (+2,22%), Telecom Italia (+1,95%) ed Hera (+1,83%).

Le Borse europee avviano la seduta in rialzo, spinte dalla promessa del presidente Biden sul sostegno al Vecchio continente per i vaccini contro il coronavirus. Sui mercati torna l’ottimismo anche dopo la riunione del Consiglio Ue che ha affrontato il tema della distribuzione dei vaccini. Avviano la seduta in rialzo Francoforte (+0,64%), Londra (+0,6%) e Parigi (+0,45%).

Le Borse asiatiche hanno chiuso la seduta in netto rialzo in scia con Wall Street. Sui mercati torna l’ottimismo con le aspettative di una ripresa economica più rapida del previsto. In rialzo Tokyo (+1,56%).

Sul versante macroeconomico in arrivo il Pil della Spagna, le vendite al dettaglio del Regno Unito e la fiducia delle imprese della Germania. Dall’Italia la fiducia dei consumatori e delle imprese. Dagli Stati Uniti prevista la bilancia la bilancia commerciale, l’inflazione e la fiducia dei consumatori.

Il prezzo del petrolio recupera dopo il calo di ieri. Il Wti americano con consegna a maggio segna 59,65 dollari al barile (+1,86%) mentre il Brent è a 62,93 con un rialzo dell’1,58%.

Nei cambi l’euro è in lieve rialzo a 1,1784 dollari in avvio di giornata (+0,17%). La moneta unica sale anche nei confronti dello yen a 128,72 (+0,21%).

Lo spread tra Btp decennale italiano e corrispondente Bund tedesco ha aperto in lieve aumento a 97 punti base per poi diminuire di nuovo. Il rendimento è a +0,60%

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.