Claudio Muzio, consigliere regionale, capogruppo di Forza Italia-Liguria Popolare, propone una class action dei cittadini, appoggiata dalla Regione, per chiedere il pieno risarcimento dei danni provocati da Autostrade per l’Italia.

«I cittadini liguri hanno diritto a un pieno risarcimento per i disagi frutto dell’incuria consapevole gestita in regime di monopolio da parte di Autostrade – spiega in una nota – E a essere risarcite devono essere anche le categorie produttive e la stessa Regione, perché la situazione che stiamo vivendo danneggia pesantemente il Pil e l’appeal della Liguria. Le esenzioni parziali dal pagamento dei pedaggi non bastano, anche perché vi sono molte tratte che ne risultano ancora escluse, ad esempio tra Sestri Levante e Rapallo e tra Sestri Levante e La Spezia, quest’ultima peraltro gestita da un altro concessionario. Ritengo perciò che si debba andare oltre rispetto alle iniziative in Consiglio Regionale, anche perché i poteri diretti della Regione in tale materia sono praticamente nulli».

«Penso che la strada giusta da percorrere potrebbe essere quella dell’azione collettiva, la class action: anche se tale strumento giuridico non può essere promosso in via diretta ed autonoma dalla Regione, esso troverebbe comunque un sostegno e un appoggio da parte dei rappresentanti dell’ente, come ha confermato quest’oggi l’assessore Giampedrone rispondendo a una mia interrogazione sul tema. Sin dalle prossime ore mi metterò al lavoro in questa direzione».

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.