Si potrà prenotare un ritiro nel portone di casa per un massimo di tre pezzi contattando il numero verde 800 95 77 00. Amiu Genova estende a tutta la città il servizio gratuito di ritiro ingombranti per contrastare l’abbandono di questo tipo di rifiuti accanto ai bidoni della spazzatura o, peggio ancora, in zone meno accessibili.

Ne avevamo già parlato qui

«Abbiamo voluto estendere a tutti questa possibilità, visto che in altri quartieri è già stata sperimentata con successo», afferma Matteo Campora, assessore comunale all’Ambiente.

«Sembrano piccolezze, in realtà vogliamo dare obiettivi semplici al cittadino, con istruzioni semplici – aggiunge il presidente di Amiu Pietro Pongiglione – l’abbandono di ingombranti dirotta personale che potrebbe essere impiegato in altre attività. L’atto incivile ricade sulla comunità», anche perché il servizio di rimozione ingombranti abbandonati è un servizio straordinario pagato dal Comune all’azienda.

Questa opzione è in aggiunta ai servizi sull’Ecovan che rimangono invariati (sono 47 punti territoriali), anzi si arricchiscono il 25 marzo con un appuntamento straordinario in piazza del Campo dalle 13.30 alle 17 (sempre per un massimo di tre pezzi).

Il precedente Ecovan straordinario in piazza San Giorgio aveva raccolto 4 tonnellate di ingombranti.

Intanto sono anche previste due nuove aperture di ecopunti in centro storico: zona via dei Giustiniani e vico Sauli, oltre che la trasformazione di quelli aperti in punti chiusi. Questo tipo di modello “unico” è nei piani del Comune e di Amiu di trasferirlo in altri quartieri come Certosa, Pontedecimo e Pegli.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.