Antonio Apa, segretario generale Uilm Genova, accoglie con favore la disponibilità di grandi aziende come Fincantieri, Leonardo, Ansaldo Energia e altre ancora di vaccinare a proprie spese il personale, mettendo inoltre a disposizione il proprio tempo e i propri spazi.

«Da sempre siamo al fianco delle aziende che investono sui lavoratori e sul territorio, e lo siamo ancor più se queste mettono al primo posto la salute dei dipendenti, lo abbiamo dimostrato anche nella primavera del 2020 quando impresa e sindacato si sono trovati di fronte alla necessità di affrontare e di risolvere un problema urgente quello di tenere aperte le fabbriche, salvaguardando la salute dei lavoratori».

Un plauso particolare, sottolinea Apa, va all’amministratore delegato di Fincantieri Giuseppe Bono, che per primo aveva lanciato la proposta.

«Auspichiamo però – avverte Apa – che a raccoglierla siano non solo le aziende, ma il governo, che deve assicurare, e in fretta, le scorte di vaccini necessarie».

 

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.