È previsto per la fine del mese di febbraio il taglio del nastro della nuova residenza Anni Azzurri Sestri Ponente che sorgerà in via Siffredi, 71.

La struttura sarà in grado di accogliere 110 ospiti, garantendo elevati standard qualitativi per persone autosufficienti, non autosufficienti o con decadimento cognitivo.

Roberto Saita, coordinatore regionale delle rsa Anni Azzurri commenta: «La residenza è pronta per riaprire le porte e accogliere i primi ospiti, mancano solo gli ultimissimi ritocchi per una rsa che si presenta al territorio come punto di riferimento nella cura e nell’assistenza socio-sanitaria agli anziani, sia per soggiorni di lungodegenza che per quei periodi brevi o di sollievo che le famiglie sempre più frequentemente richiedono».

Locali rinnovati, comfort e spazi per attività terapeutiche e ludiche, ambienti pensati per ricreare il più possibile quelli di casa, sia nella disposizione degli spazi che nei colori. Massima importanza per percorsi, procedure e operatori formati e con esperienza che garantiscono soggiorni protetti e tutelati.

La nuova rsa fa parte della rete nazionale Anni Azzurri-Gruppo Kos che gestisce in Italia 55 residenze sanitarie assistenziali distribuite in 8 regioni. Tra queste la Liguria, in cui sono 9 le rsa Anni Azzurri, nelle località di Sanremo, Carasco, Chiavari, Favale di Malvaro, Ne, Riva Ligure, Rapallo, Rivarolo e, appunto, Sestri Ponente.

«Per tutti i nostri nuovi ospiti che entreranno in struttura nei prossimi mesi – continua Saita – sarà garantita la vaccinazione in tempi molto rapidi rispetto all’ingresso in struttura. Nella nuova residenza applicheremo il know how, le competenze, le buone pratiche che già sono rodate nelle altre nostre strutture liguri, come la gestione in sicurezza, l’applicazione di rigidi protocolli anti Covid, il costante monitoraggio degli ospiti attraverso screening bi-settimanali per il contenimento del virus. Senza dimenticarci quegli aspetti umani che consentano agli ospiti di sentirsi accolti al meglio in un ambiente familiare».

Anni Azzurri: la campagna di vaccinazione nelle rsa liguri

Sin dal vaccine day dello scorso 27 dicembre, Anni Azzurri ha iniziato a vaccinare i propri operatori sanitari e ospiti.

Considerata la strada giusta verso l’uscita dalla pandemia, la campagna ha registrato una forte adesione e le 9 rsa Anni Azzurri liguri stanno concludendo il secondo giro vaccinale, quello dei richiami, sia per dipendenti che per ospiti.

Più in generale, a oggi sono quasi 5 mila e 500 i dipendenti del Gruppo Kos vaccinati in Italia, ai quali si aggiungono i circa 1 mille e 300 delle rsa acquisite lo scorso anno in Germania, mentre gli ospiti e pazienti delle strutture italiane sono circa 2 mila e 800, quelli in Germania oltre 2 mila e 100.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.