L’antica loggia comunale di Albenga torna a nuova vita grazie al service del Rotary Club, realizzato in collaborazione con il Comune, l’Istituto Internazionale di Studi Liguri e la Soprintendenza Archeologica, Belle Arti e Paesaggio.

Un progetto articolato in una serie di interventi che restituiranno tutto il suo fascino a uno dei luoghi tra i più caratteristici del centro storico di Albenga.

Situata al piano terra del vecchio palazzo comunale, in piazza San Michele, la loggia fu costruita nel 1421 per le riunioni del parlamento cittadino e rimase sede delle riunioni del consiglio comunale fino all’età napoleonica, subendo più volte modifiche. L’isolamento del battistero, realizzato in due successive fasi nel 1938 e nel 1948-49, ha permesso di ripristinare e di riaprire al piano terreno la loggia con la sua originale apertura sulla strada.

Purtroppo la presenza di reti anti-volatili, ormai vetuste e sporche, la mancanza di cartellonistica e di un sistema di illuminazione consono all’ambiente hanno contribuito negli a rendere la loggia uno dei luoghi meno valorizzati del centro storico.

Proprio per la sua posizione centrale, nonché per l’importanza storica del monumento, il Rotary Club di Albenga ha avviato una serie di interventi migliorativi per rendere meglio fruibile la loggia, sia per coloro che passano dall’esterno (museo “a cielo aperto”) sia per coloro che decidono di entrare, potendo quindi godere di una spiegazione più approfondita degli spazi e dei reperti archeologici presenti. Nell’intraprendere il progetto, il Rotary ha ottenuto il benestare del Comune di Albenga in qualità di proprietario del sito e della Soprintendenza per gli aspetti tecnici.

Grazie all’intervento del Rotary Club di Albenga verranno sostituite le vecchie reti anti-volatili in corda con reti di nuova realizzazione in nylon color corda garantendo maggior durata e il minor impatto visivo possibile. In collaborazione con l’Istituto Internazionale di Studi Liguri si procederà alla messa in opera di un pannello informativo collocato all’esterno della loggia che ne descrive la storia e l’utilizzo nel tempo e schede informative per i reperti al suo interno.

Nel frattempo, grazie all’intervento dell’assessore al turismo Alberto Passino, le lampadine all’interno della loggia sono state sostituite con lampadine led a basso consumo che rimarranno accese 24/24, permettendo di ammirare l’interno della loggia a tutte le ore. Il Comune di Albenga contribuirà in parte al progetto oltre a occuparsi della pulizia della loggia e della sostituzione delle lampadine.

«Il Rotary conferma il proprio impegno a favore della città di Albenga − ricorda la presidente Anna Maria Rebuttato − Dopo l’apertura del bike park, la collaborazione con il Liceo Giordano Bruno, l’istituto comprensivo e il continuo supporto alle attività dell’ospedale, la nostra associazione si concentra ora su uno dei luoghi simbolo del centro storico, che ci auguriamo possa tornare a rappresentare un’esperienza di valore sia per i turisti sia per chi ad Albenga vive».

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.