Avviati gli interventi tecnologici funzionali alla realizzazione del sestuplicamento Brignole-Principe e del quadruplicamento Voltri-Sampierdarena nell’ambito del progetto di potenziamento infrastrutturale del Nodo ferroviario di Genova, la cui prima tranche dei lavori è stata affidata al Consorzio Cociv.

Insieme ai lavori in questione proseguono le attività di scavo del prolungamento delle gallerie Colombo, San Tomaso e Polcevera, riprese il 26 giugno scorso con la stipula del contratto che ha consentito la ripartenza dei lavori nel Nodo ed ora al 58% circa di avanzamento. Le opere permetteranno la separazione dei flussi di traffico fra treni locali e a lunga percorrenza, e l’eliminazione dei “colli di bottiglia” dell’attuale Nodo genovese, consentendo un significativo incremento dell’offerta dei servizi ferroviari regionali e metropolitani.

Il quadruplicamento Voltri-Sampierdarena consiste nella realizzazione di quattro binari complessivi, di cui due esistenti, per il traffico metropolitano e regionale sull’attuale linea costiera, e due binari per la lunga percorrenza (merci e viaggiatori) ottenuti con il completamento della Bretella di Voltri. L’opera consentirà la connessione diretta al Terzo Valico dei Giovi per i treni merci con origine/destinazione al Porto di Genova.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.