La giunta comunale di Rapallo ha approvato un atto di indirizzo che dà mandato agli uffici competenti di avviare la procedura per la redazione di un Piano del Colore. Il piano è uno strumento fondamentale per fornire agli uffici dell’ente e agli operatori pubblici e privati le linee guida necessarie ad assicurare i massimi livelli di compatibilità e di coerenza delle colorazioni e dei rapporti cromatici negli interventi edilizi. In più, è utile per assicurare un’efficace azione procedurale degli interventi che verranno effettuati nei diversi ambiti urbani, snellendo gli iter burocratici.

«Spesso – sottolinea il sindaco Carlo Bagnasco – la mancata manutenzione delle facciate si traduce in un progressivo deterioramento delle tinte e dei decori: una situazione spiacevole, soprattutto quando si tratta di edifici storici e di pregio. Ritengo quindi importante dotarsi di uno strumento che aiuti l’amministrazione comunale a preservare gli esempi significativi ed a indirizzare l’operatività degli interventi verso pratiche virtuose».

«Abbiamo ritenuto opportuno – aggiunge Filippo Lasinio, assessore ai Lavori Pubblici – dotare il Comune di uno strumento di studio e di progettazione che non si limitasse al centro storico Sul territorio, dal centro alle frazioni, esistono infatti vie, piazze e “creuze” che presentano numerosi edifici con caratteristiche cromatiche e decorative importanti. Schedature operative per il rilievo e la progettazione del colore consentiranno di preservare anche le caratteristiche decorative di questi fabbricati.

«Il Piano del Colore è uno strumento in linea con l’idea di potenziamento del decoro urbano che l’amministrazione comunale si è prefissata, anche per un risvolto turistico – osserva l’assessore al Turismo Elisabetta Lai – . Una città ordinata e armoniosa è il primo biglietto da visita agli occhi di chi sceglie Rapallo quale meta di vacanza o anche solo per trascorrere qualche momento di svago».

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.