Hanno chiuso in rosso le borse europee, con ribassi che hanno colpito soprattutto il comparto tecnologico (-1,7% il sottoindice Stoxx). Francoforte segna -0,30%, Londra -0,14%, Parigi -0,11% . Ftse Italia All Share -0,47%, Ftse Mib -0,55%, Ftse Aim Italia +0,65%. Poco mosso lo spread Btp/Bund, attestato su 94 punti (variazione +1,04%, rendimento Btp 10 anni+0,59%, rendimento Bund 10 anni-0,35%).

A Piazza Affari la tendenza negativa del comparto tecnologico ha penalizzato Stm (-2,28%), male anche il settore farmaceutico, con Diasorin (-3,07%) e Recordati (-3,38%). In rialzo Atlantia (+4,62%), maglia rosa del Mib, in attesa che la cordata guidata da Cdp presenti la propria offerta per Autostrade per l’Italia.

Sul mercato dei cambi, euro in lieve rialzo a 1,2147 dollari (da 1,2135 venerdì in chiusura). La divisa europea ha perso terreno sullo yen, a 127,62 (128,10), mentre il rapporto dollaro/yen e’ a 105,06 (105,55).

Si rafforza il petrolio: il future aprile sul Wti guadagna il 2,97% a 61,02 dollari al barile, mentre l’analoga consegna sul Brent sale del 2,56% a 64,52 dollari.

 

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.