Dopo diverse analisi e studi dettagliati sui flussi e tavoli tecnici in prefettura con Regione Liguria, sindaci e ufficio provinciale scolastico, Tpl Linea è pronta per la riapertura delle scuole superiori dal prossimo 11 gennaio mantenendo la capienza massima al 50%.

In tutto sono 10.909 gli studenti della scuola secondaria nel savonese. Se sarà confermata la presenza in classe al 50% rientreranno in aula 8.182 ragazzi, con molti che torneranno a usare il mezzo pubblico.

L’azione di potenziamento delle linee e degli orari per gli studenti con corse aggiuntive vede impegnato tutto il parco mezzi di Tpl Linea, oltre a 12 bus di società private che operano nel savonese, con le quali è stata attivata un’apposita convenzione. Il costo aggiuntivo per il trasporto scolastico dal 7 gennaio fino alla fine dell’anno è stato stimato in oltre 750 mila euro, risorse reperibili dallo stanziamento del governo di 300 milioni di euro a livello nazionale.

Link al potenziamento delle corse e ai nuovi orari.

Alcune linee non subiranno modifiche rispetto al precedente orario, ad esempio per Savona città tutte le linee urbane 1, 2 e 3. Per la linea 5 previste invece corse aggiuntive, con un accorpamento di due orari – indicativamente per le 7:20 – che inizialmente erano distaccati di 15 minuti (dai monitoraggi del mese di ottobre la prima corsa era risultata carica mentre la seconda praticamente vuota).

Per Savona città gli orari di entrata e uscita saranno distanziati in due fasce di 45 e 60 minuti. Secondo i dati e in relazione al potenziamento del servizio previsto non sono state rilevate particolari criticità per l’albenganese, il finalese e la val Bormida.

«Il nuovo orario scolastico è stato potenziato in caso di riattivazione delle lezioni in presenza per gli istituti scolastici secondari, il nuovo piano del trasporto pubblico locale è quindi pronto – afferma il presidente di Tpl Linea Simona Sacone – sono state festività natalizie all’insegna di una riorganizzazione strutturale del servizio in vista del ritorno in aula: riuscire ad armonizzare gli orari di frequenza delle scuole superiori con gli orari di percorrenze dei bus e delle relative linee di trasporto urbano ed extraurbano è stata una procedura molto complessa».

«Ringraziamo la Prefettura, l’Ufficio Scolastico provinciale e gli istituti interessati per la preziosa collaborazione in questo difficile percorso – aggiunge il direttore generale Giovanni Ferrari Barusso – necessario per definire una riprogrammazione adeguata alle esigenze degli studenti e degli stessi istituti scolastici. Auspichiamo, quindi, dopo questi mesi difficili, un buon rientro a scuola per tutti gli studenti savonesi: a loro rivolgiamo un invito al rispetto dei dispositivi di sicurezza sanitaria, con la rassicurazione che potranno avere un servizio di trasporto rafforzato e adatto ai loro orari di entrata e uscita».

Tra le principali novità spicca la figura del mobility manager: uno studente di ogni scuola superiore sarà il responsabile del trasporto e della relativa comunicazione ai suoi colleghi del nuovo piano elaborato per la riapertura degli istituti secondari superiori: questo consentirà di avere una persona di raccordo tra l’azienda e lo stesso istituto scolastico.

Tpl Linea ricorda le norme comportamentali già anticipate ai ragazzi:
– indossa la mascherina coprendo completamente naso e bocca per tutto il tempo di viaggio;
– segui le indicazioni di salita e discesa dal mezzo;
– durante il viaggio riduci il più possibile le occasioni di contatto con gli altri utenti;
– utilizza autobus non affollati, il numero massimo di persone che possono usare l’autobus è indicato nella porta di salita, se hai l’impressione che il numero sia già raggiunto, non salire e attendi la prossima corsa;
– durante l’attesa, mantieni sempre il distanziamento alla fermata.

 

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.