Dal 26 al 28 gennaio il Salone ritorna con “Orientamenti Senior”, l’appuntamento dedicato agli studenti della scuola secondaria per conoscere le opportunità offerte dall’Università e dal mondo della formazione. Saranno tre le giornate ricche di spunti e approfondimenti, con oltre 100 webinar online sulla piattaforma.

«Orientamenti non si ferma e stimola gli studenti a guardare avanti e al loro futuro – commenta l’assessore alla Formazione, Scuola e Università Ilaria Cavo – con questo nuovo appuntamento di Orientamenti Senior ci si rivolge agli studenti delle superiori, soprattutto della quarta e quinta, in modalità a distanza: i ragazzi potranno trovare sulla piattaforma webinar e percorsi per poter scegliere in anticipo e in modo approfondito il loro prossimo percorso di studi, con lo sguardo rivolto all’Ateneo di Genova, che ha collaborato attivamente all’iniziativa e di cui è partner fondamentale, ma anche alle università straniere, e all’Alta formazione professionale, un ambito in cui Regione Liguria ha creduto moltissimo».

Oltre 23mila studenti liguri ma anche ragazzi fuori regione (alla piattaforma si sono iscritti ragazzi da tutta Italia) potranno approfondire i contenuti dei corsi universitari ma anche degli Its, ovvero degli Istituti Tecnici Superiori di specializzazione post diploma, di Alta formazione professionale, che garantiscono un’occupazione media dell’87%: alle 4 fondazioni già esistenti e consolidate, quest’anno si aggiungono le due neonate fondazioni dell’accademia del Turismo e della Trasformazione agroalimentare.

Il programma è pubblicato online.

Testimonial speciale delle tre giornate sarà Mattia Villardita, giovane savonese fondatore di Supereroincorsia che è stato recentemente insignito del titolo di cavaliere della Repubblica dal presidente Sergio Mattarella e che il 30 dicembre scorso ha ricevuto la bandiera della Regione Liguria dal Presidente Giovanni Toti. Nel 700° anniversario della morte di Dante, inaugurerà Orientamenti Senior Maurizio Lastrico intrattenendo gli studenti con un webinar sulle terzine dantesche, sul mestiere dell’attore e sull’importanza della “creatività” in questo particolare momento storico. Appuntamento martedì 26 gennaio alle ore 9.

Sulla piattaforma sarà protagonista l’Università di Genova ma anche altri 23 atenei, tra cui alcuni in rappresentanza di Olanda, Svizzera e Lettonia. «L’Università di Genova – spiega il magnifico Rettore Federico Delfino – è da sempre parte attiva di Orientamenti e, in questa occasione speciale della versione “Senior”, si propone con tutta la propria offerta formativa ma anche con la “vetrina test e colloqui” e laboratori per i genitori» .

Per gli studenti della scuola secondaria è importante poter scegliere il proprio corso di laurea avendo a disposizione tutte le informazioni utili: cosa studierò, che tipo di lavoro sarò preparato a svolgere, quali saranno i miei docenti, ma anche quanto costerà l’iscrizione e quali scadenze dovrò rispettare, e tutta una serie di altre domande le cui risposte porteranno a una scelta.

Sono più di 23.000 gli studenti potenzialmente interessati a Orientamenti Senior. Sono 11.732 quelli iscritti al quarto anno (6.383 a Genova, 1.484 a Imperia, 1.744 a La Spezia e 2.121 a Savona) e 10.967 quelli iscritti al quinto anno (5.986 a Genova, 1.396 a Imperia, 1.614 a La Spezia e 1.971 a Savona). Questo terzo appuntamento del Salone Orientamenti dedicato alla delicata scelta dopo la scuola secondaria di II grado, rappresenta uno snodo fondamentale nella costruzione del “progetto di vita” per gli studenti.

«L’Ufficio Scolastico regionale – afferma il direttore generale, Ettore Acerra – è lieto di partecipare a queste fondamentali iniziative e di fornire il proprio contributo di professionalità e competenza; nell’ottica del lifelong learning, cioè dell’apprendimento lungo tutto il corso della vita, la didattica orientativa costituisce un approccio irrinunciabile e il passaggio dal secondo ciclo di istruzione alla formazione superiore accademica e non accademica rappresenta uno snodo fondamentale rispetto al quale tutti devono profondere il massimo impegno».

Il panorama su cui spaziare è ampio. In primis, i ragazzi possono rivolgere lo sguardo all’offerta formativa del territorio ligure. Ricca la scelta tra i percorsi universitari, per costruire basi culturali ancora più solide prima dell’avvio ad una professione. Un’altra possibilità è costituita dai 4 Its (Istituti tecnici superiori) liguri già costituiti e dai 2 Its recentemente approvati dalla Regione Liguria, eccellenti scuole di alta specializzazione tecnologica post diploma, istituite con la diretta partecipazione delle aziende per un veloce inserimento nella realtà lavorativa.

Per gli studenti “Senior” si aprono in Liguria anche gli 8 percorsi dell’istruzione e formazione tecnica superiore (Ifts), ideati per creare sinergie e collegamenti tra il momento formativo e la concreta esperienza lavorativa: essi rappresentano un canale dedicato alla formazione di professionalità tecniche di alto profilo, con effettiva occupabilità nei contesti aziendali. Anche le Istituzioni dell’Alta formazione artistica, musicale e coreutica offrono agli studenti eccellenti possibilità formative.
Un approccio consapevole alla scoperta dei percorsi di studio dopo le superiori verrà favorito anche dall’attività di #Progettiamocilfuturo che propone un webinar ogni giorno. I ragazzi verranno invitati a riflettere sulla scelta del percorso di studi da intraprendere, sulla base delle proprie attitudini e abilità. Verrà loro proposta una scheda per la raccolta delle informazioni significative e saranno anche guidati nella ricerca delle informazioni più utili. L’attività si chiuderà con una riflessione sui trend del mondo del lavoro. Solo per questi webinar le iscrizioni saranno aperte.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.