Si è costituita in Liguria l’area tematica sull’ambiente di Azione, il partito di Carlo Calenda, denominata “Liguria Ambiente in Azione” che ha al suo interno esperti di diverse tematiche ambientali e territoriali, tra cui architetti, urbanisti, ingegneri energetici, geologi ed esperti di fauna terrestre e marina. Il geologo Alessandro Scarpati, già assessore provinciale a Savona, è il coordinatore del gruppo.

«Uno dei pilastri del programma politico di Azione – si legge in una nota – è la  trasformazione dell’economia e della società da un modello di sviluppo fondato sul consumo a uno basato sulla sostenibilità ambientale, in grado quindi di soddisfare le necessità del presente senza compromettere i bisogni delle generazioni future. Oggi è necessario correre e attivarsi per mitigare gli effetti del cambiamento climatico e favorire la transizione energetica utilizzando fonti di energia rinnovabile, sempre coniugando il rispetto della dimensione ambientale con quella economica e sociale. La filosofia che seguiamo è quella di “Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile”, un piano d’azione per le persone, il Pianeta e la prosperità, sottoscritto ormai da qualche anno da 193 Paesi delle Nazioni unite, tra cui l’Italia, per condividere l’impegno a garantire un presente e un futuro migliore al nostro Pianeta e alle persone che lo abitano».

Il primo impegno del gruppo “Liguria Ambiente in Azione” è quello di lavorare su alcune proposte su Rivoluzione Verde e Transizione Ecologica nell’ambito dell’utilizzo delle risorse del programma Next Generation EU attraverso le politiche di attuazione del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza, comunemente definito Recovery Plan e recentemente approvato dal Consiglio dei ministri.

Roberto Donno

«La nascita di questo gruppo – commenta Roberto Donno, coordinatore politico regionale di Azione – fa parte del percorso di crescita che Azione sta mettendo in atto in Liguria, una regione la cui politica non può prescindere dal tema ambientale e da quello del dissesto idrogeologico. L’impegno e la competenza di Alessandro Scarpati saranno fondamentali per sviluppare temi e proposte che Liguria In Azione presenterà alle future sfide elettorali a partire dalle prossime elezioni amministrative di Savona.

Il primo evento pubblico avrà la partecipazione di Andrea Mazziotti, referente nazionale per il programma di Azione, e si terrà mercoledi 27 gennaio alle 18.30 sulla piattaforma Zoom (ID: 827 1766 4965). In questo incontro, dal titolo “Rischio Alluvione: la resilienza delle aree urbane”, verranno analizzate le caratteristiche che possono rendere le nostre città in Liguria capaci di affrontare questo tipo di eventi, le attività di previsione e di prevenzione più efficaci, gli interventi strutturali (e non) da adottare e il ruolo centrale dei sindaci».

 

 

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.