La Borsa di Milano ha aperto in rialzo. Il primo indice Ftse Mib segna un +0,88% a 22.946 punti. Tra i titoli che spiccano ci sono Stmicroelectronics (+4,17%), Unicredit (+3,61%) e Bper Banca (+2,7%). In calo Prysmian (-0,78%).

Positive anche le Borse europee: sui mercati torna il buonumore con la proclamazione di Joe Biden a presidente degli Stati Uniti e il piano di stimolo all’economia. In avvio di seduta avanzano Francoforte (+0,99%), Parigi (+0,74%) e  Londra (+0,44%).

Le Borse asiatiche hanno chiuso in rialzo, in scia con il record fatto segnare ancora una volta dagli indici azionari statunitensi. Tokyo (+2,36%) termina la seduta ai massimi in 30 anni, nonostante l’entrata in vigore dello stato di emergenza considerato meno penalizzante rispetto a quello di aprile.

Sul fronte macroeconomico in arrivo il tasso di disoccupazione dell’Eurozona e dell’Italia. Previsti anche la produzione industriale e la bilancia commerciale di Germania e Francia. Dagli Stati Uniti i dati sui nuovi lavoratori dipendenti non agricoli, la disoccupazione e le scorte all’ingrosso.

Il petrolio è in rialzo sui mercati, con il Wti con consegna a febbraio che viene scambiato a 51,03 dollari al barile (+0,4%). Sale anche il Brent con consegna a marzo, che raggiunge i 54,61 dollari al barile (+0,4%).

Nei cambi l’euro viene scambiato a 1,2214 dollari Usa (-0,42%). Risulta in leggero calo nei confronti dello yen a 127,214 (-0,13%).

Lo spread tra Btp decennale italiano e corrispondente Bund tedesco ha aperto a 106 punti base, come ieri ed è diminuito a 105 dopo pochi minuti. Il rendimento è a +0,49%.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.