La giunta comunale, su proposta dell’assessore ai lavori pubblici Pietro Piciocchi, ha approvato l’ok al progetto di fattibilità tecnico-economica relativo alle opere per la minimizzazione del rischio idrogeologico-idraulico nel bacino del rio Bianchetta e l’adeguamento carrabile di un tratto di via Gneo, in alta Val Chiaravagna, a Sestri Ponente.

Il costo degli interventi, che saranno inseriti all’interno del programma triennale dei lavori pubblici 2021-2023, ammonta complessivamente a 580 mila euro.

La decisione arriva a seguito dell’esito di alcuni sopralluoghi del settore geotecnica, idrogeologia, espropri e vallate, che confermano lo stato di dissesto idraulico-idrogeologico in atto e la possibilità di ulteriori peggioramenti, con eventuali ripercussioni sulla viabilità comunale e sulla pubblica incolumità degli utenti.

Il progetto, oltre alla messa in sicurezza del bacino del rio Bianchetta attraverso la stabilizzazione dei terreni di scarpata e la regimazione delle acque meteoriche ruscellanti, prevede anche il consolidamento del ciglio stradale del tratto iniziale di via Gneo, caratterizzato attualmente da una ridotta e inadeguata ampiezza della carreggiata.

Dopo l’approvazione del progetto di fattibilità tecnico-economica, ci saranno successivamente l’approvazione dei progetti definitivo ed esecutivo da porre a base di gara dei lavori e delle modalità di affidamento degli stessi.

«I lavori di adeguamento idraulico e carrabile – spiega l’assessore ai lavori pubblici Pietro Piciocchi – nel bacino del rio Bianchetta, insieme agli interventi in corso sul rio Chiaravagna e a quelli già programmati per gli altri torrenti di Sestri Ponente, rappresentano un altro importantissimo step del percorso di messa in sicurezza idrogeologica del quartiere, colpito nel recente passato da gravi eventi alluvionali».

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.