Rina ha inaugurato oggi, nei suoi nuovi uffici al Pireo, il Fleet Operating Center (Foc). Grazie a questo sistema la società di classificazione potrà gestire le navi della flotta Rina in modo ancora più accurato ed efficiente in tutto il mondo. Questa operazione, insieme all’insediamento ad Atene del deputy executive vice president per il Marine, Massimo Volta, fa parte della strategia di lungo termine dell’azienda per rafforzare ulteriormente la sua presenza in Grecia.

Attraverso il Foc verranno integrati, in tempo reale e su un’unica piattaforma, i registri e i certificati delle navi, i progetti, i manuali e i calcoli navali anche con informazioni fornite da provider esterni. Tra queste potranno esserci i dati relativi all’automazione di bordo e alle condizioni meteo-marine; le statistiche del Port State Control; le informazioni sulle aree a rischio di pirateria e quelle Eca e Seca; gli avvisi di navigazione e la disponibilità di eventuali fornitori. I Kpi della nave potranno, inoltre, includere informazioni fornite dal sistema Erp dell’armatore, come i dati sull’equipaggio. Il monitoraggio delle prestazioni della nave potrà essere completato con strumenti per l’ottimizzazione della performance, sulla base di dati storici e di previsioni elaborate grazie all’intelligenza artificiale.

Il Foc comprenderà gli strumenti di live streaming a banda stretta del Rina, rendendo possibili le ispezioni da remoto in un contesto di cooperazione tra i surveyor e gli esperti dell’azienda, l’ispettore nave, i costruttori di impianti e di macchinari e i tecnici. La piattaforma mostrerà la posizione e i dati di navigazione di intere flotte in tempo reale, consentendo alla società di classificazione di supportare gli armatori anche su navi non Rina. Infine, i dettagli sulla classe e sullo stato dei certificati consentiranno al team di esperti nella sala di controllo ad Atene di monitorare e provvedere tempestivamente alle necessità della nave pianificate o impreviste, ottimizzando le operazioni e riducendo i tempi di fermo per gli armatori.

Inserito nella piattaforma cloud-based, RinaCube, il Foc è il mezzo con cui la società di classificazione offre agli armatori e agli operatori sia i servizi tradizionali (certificazione di classe e statutaria) sia quelli più innovativi, come gli strumenti di gestione delle prestazioni, della manutenzione predittiva e il “digital twin”, con supporto a 360 gradi, 24 ore su 24, 7 giorni su 7.

La sala di controllo Foc sarà situata nell’ufficio Rina recentemente ampliato al Pireo.

Paolo Moretti, amministratore delegato di Rina Services dichiara: «Siamo entrati pienamente nel futuro dello shipping. Le piattaforme per il monitoraggio e per l’analisi dei dati danno la possibilità di estrarre valore dalle informazioni e avere una più approfondita visione del business. Le società di classificazione navale stanno cambiando e la loro capacità offrire servizi ad alto valore aggiunto mirati all’efficienza, alla sicurezza e alla sostenibilità sarà di fondamentale importanza per l’intero settore. Questo è ciò a cui Rina punta, mettendo a disposizione degli armatori greci il Fleet Operating Center al Pireo, per supportare le decisioni strategiche e raggiungere l’eccellenza operativa».

1 COMMENTO

  1. Ho una barca a vela Hallberg-Rassy 45 del 1990 in Grecia a Prevesa. Dovrei fare il RINA, a chi devo rivolgermi e quanto mi costa? Attualmente la barca è a secco. La visita è possibile farla o debbo metterla in acqua?
    Grazie per il riscontro e cordialità
    Paaola Rollini

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.