La giunta regionale della Liguria ha approvato oggi, su proposta dell’assessore all’agricoltura Alessandro Piana, un bando rivolto alle aziende agricole che vogliono iscriversi o sono già iscritte a un sistema di certificazione volontaria di qualità dei prodotti agroalimentari (Dop, Igp, Gap, Mps).

L’importo disponibile ammonta a 277.241 euro, a valere sul Psr 2014-2020 (sottomisura 03.01). Le domande possono essere presentate dal 15 dicembre 2020 al 16 febbraio 2021.

«L’obiettivo prioritario è migliorare la competitività dei produttori primari − ha detto Piana − integrandoli meglio nella filiera agroalimentare attraverso i regimi di qualità, la creazione di un valore aggiunto per i prodotti agricoli, la promozione dei prodotti nei mercati locali, le filiere corte, le associazioni e organizzazioni di produttori e le organizzazioni interprofessionali. Gli incentivi sono rivolti agli agricoltori in attività e le produzioni possono essere localizzate in tutto il territorio ligure. Vogliamo incoraggiare i produttori che investono in qualità: la nostra agricoltura, per le caratteristiche del territorio, deve puntare sulle tipicità locali e sul miglioramento continuo dei processi: fattori strategici soprattutto in questo momento, in preparazione della ripresa che arriverà a fine emergenza».

Il sostegno è concesso a titolo di incentivo sotto forma di pagamento annuale. L’importo viene calcolato sui costi fissi di partecipazione ai regimi di qualità sovvenzionati per un periodo di 5 anni: costi che possono essere coperti al 100% da un minimo di 300 a un massimo di di 3000 euro all’anno, per un massimo di 5 anni.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.