La giunta del Comune della Spezia ha approvato uno schema di convenzione fra Regione Liguria e amministrazione comunale per la realizzazione e l’avvio della gestione di un centro di primo soccorso per il recupero degli animali selvatici feriti o in difficoltà.

L’esigenza nasce dal fatto che nel territorio Comunale e più in generale, nella provincia spezzina, ricca di fauna selvatica, non esista un centro di primo soccorso in grado di coadiuvare, per la gestione delle emergenze, l’unico centro attualmente attivo che si trova a Campomorone in provincia di Genova.

La realizzazione del primo soccorso nel territorio della Spezia, inoltre, costituisce un’esigenza largamente riconosciuta dai vari soggetti pubblici che spesso sono chiamati dai cittadini a intervenire per risolvere situazioni di emergenza legate alla fauna.

Regione Liguria e Comune della Spezia si impegnano a cooperare per tutelare e conservare il ricco patrimonio faunistico, con riferimento all’attività di soccorso, recupero e successiva liberazione di animali selvatici feriti o in difficoltà. Per la Regione erogherà un contributo di 25 mila euro per finanziare l’attività e il Comune della Spezia si occuperà a realizzare la progettazione e la realizzazione del Centro, a svolgere le attività funzionali all’avvio del  Centro e a promuovere le attività di informazione, anche con il coinvolgimento del volontariato locale.

«Un nuovo centro per tutelare e recuperare gli animali selvatici feriti o in difficoltà – dichiara il sindaco Pierluigi Peracchini – in collaborazione con Regione Liguria, verrà realizzato un centro di primo soccorso che manca nel nostro territorio. L’amministrazione è stata fin dall’inizio attenta alle esigenze degli animali, sia con la grande attenzione riservata al canile municipale sia con questo progetto rivolto agli animali selvatici. Un Centro che è stato sempre molto richiesto dalle associazioni e che oggi, grazie alla convenzione, fa il primo passo per essere realizzato».

«Da tempo − ha dichiarato l’assessore alla tutela degli animali Giulia Giorgi − i cittadini richiedevano questo progetto e grazie al supporto di Regione Liguria, finalmente potremo contribuire anche su questo fronte. Entro fine anno comunicheremo a regione il progetto definitivo per la realizzazione che dovrà essere pronto entro maggio dell’anno prossimo. Un grazie a tutto il mondo associativo, alle istituzioni, alla consigliera Federica Paita e a tutti coloro che hanno contribuito e contribuiranno alla progettazione e realizzazione di questo centro».

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here